"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Duomo – Al posto del Primo semaforo d’Italia

Proprio all’incrocio tra le vie Orefici, Torino e Mazzini, nel lontano 1925 venne istallato il primo semaforo stradale di Milano e d’Italia. Ora al suo posto c’è una rotatoria con isola centrale in cemento e catrame piena di cartelli. A mio parere, se fossimo in qualche altra città, specie all’estero, qui ci sarebbe almeno una bella aiuola come nel fotomontaggio da me realizzato, magari anche ridimensionando i cartelli stradali. Sarebbe fantastico, secondo me, ricostruire un semaforo sul modello di quello storico ed installarlo, come una specie di memoriale a quest’evento straordinario che ci ha rivoluzionato la vita da allora. Un po’ come il famoso semaforo di Potsdamer Platz a Berlino, la versione moderna del vecchio semaforo. Ma da noi la memoria storica non serve.
Di seguito due mie elaborazioni, la prima con un’aiuola al posto del catrame attuale. La seconda invece mostra l’eventuale semaforo al centro dell’incrocio moderno.

 

Piazza_Duomo_A

Piazza_Duomo_B

 

L’inaugurazione del primo semaforo in Piazza Duomo. 1925

Piazza_Duomo_Primo_Semaforo

 

Ecco la nostra ricostruzione in 3D del primo semaforo italiano

Piazza_Duomo_C

Piazza_Duomo_D Semaforo_Duomo_1 Semaforo_Duomo_2 Semaforo_Duomo_3




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


2 thoughts on “Milano | Duomo – Al posto del Primo semaforo d’Italia

  1. GetFuzzy

    Secondo me purtroppo la Sovrintendenza ci metterebbe lo zampino…nel caso non fosse possibile aggiungere nulla, non sarebbe meglio togliere tutto? Serve davvero un’isola di catrame in quel punto, buona solo a ospitare pali&cartelli che impallano la vista sul Duomo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.