"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Sempione – Che fine ha fatto il progetto di Álvaro Siza?

Già, che fine ha fatto il progetto di Álvaro Siza?

Corso-Sempione-Alvaro Siza

Nel 2008 il grande architetto portoghese Álvaro Siza presentò un ipotetico progetto per il rifacimento del grande boulevard milanese, Corso Sempione. Una riqualificazione necessaria perché questo grande viale come molte altre zone di Milano, è decaduto è ridotto a parcheggio e non più a passeggio.

Quando la grande via (larga 90 metri) venne realizzata nel 1801, fu pensata come primo tratto della lunga strada per il Sempione che avrebbe collegato Milano a Parigi. Si tratta di un grande viale alberato lungo 1800 metri che inizia ai piedi dell’Arco della Pace e si conclude in piazza Firenze (ex rondò della Cagnola) Il riferimento del progetto originari è quello rivolto agli Champs-Elysées di Parigi, anche se qui i palazzi non hanno grandi negozi e col tempo non hanno mai assunto una omogeneità tipica del boulevard parigino.

Da grande strada per il passeggio delle carrozze nell’ottocento a grande strada di scorrimento sia nella larga corsia interna sia nei controviali laterali. Le case sono di ogni epoca dalla fine dell’Ottocento ad oggi. Le fasce di verde poste ai due lati della corsia centrale dovrebbero ravvivare ed invece sono un parcheggio abusivo per centinaia di macchine, poste a vanvera sotto gli alberi creando il solito aspetto disordinato di questa città.
Il progetto del maestro dell’architettura – premio Pritzkernel 1992 – arrivò in risposta sull’onda dell’entusiasmo per l’assegnazione dell’Expo anche ad una sollecitazione della giunta Moratti allora in carica, giunta in cerca della “Milano da ridisegnare”. Grande clamore per tale proposta, annunci e articoli sui principali quotidiani, poi, dopo il polverone, il tutto finì in fumo.
Il progetto prevedeva l’allargamento delle corsie laterali e la chiusura al traffico della corsia centrale, rendendola pedonale. Ridisegnare anche piazzale Firenze e una collocazione migliore per il famoso cavallo di Leonardo ora all’ippodromo.
Sappiamo che questa nuova giunta voleva ridisegnare in qualche modo il vialone, creando al posto dei parcheggi selvaggi una pista ciclabile. Sapevamo e speravamo almeno questo avvenisse per EXPO, ma ancora oggi non è stato iniziato nulla.
Due immagini storiche del Corso

 

Arco pace Corso_sempione_1940 corso sempione

 

Il progetto di Siza

Corso-Sempione-Alvaro Siza 4 Corso-Sempione-Alvaro Siza 3 Corso-Sempione-Alvaro Siza 2 Corso-Sempione-Alvaro Siza 1 Corso-Sempione-Alvaro Siza 6 Corso-Sempione-Alvaro Siza 0

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Appassionato di architettura, urbanistica, trasporti e politiche del territorio. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Lavora nell'amministrazione immobiliare in Ceigecond


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.