"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Porta Nuova – Catrame al posto dei sampietrini, il disastro in piazza della Repubblica

In piazza della Repubblica resisteva ancora su quasi tutti i marciapiedi centrali il bel rivestimento a cubetti di porfido o altrimenti conosciuti come sampietrini. Probabilmente presenti sin dagli anni 30/40, molti di questi cubetti di porfido erano in pessime condizioni e rischiavano di costituire un pericolo facendo inciampare le persone. Ora, con un intervento risolutivo, è stata fatta la scelta di eliminarli completamente e sostituirli con il brutto catrame. Perché? Di sicuro i costi di manutenzione per un marciapiede rivestito con sampietrini è maggiore rispetto a uno in catrame, ma esteticamente la differenza è abissale.

Ora rimangono alcuni tratti (non si è mai capito il perché) all’altezza dei due giardini scoscesi, ma solo a porzioni. Insomma, ribadiamo la solita cosa: a Milano l’arredo urbano o è di pessima qualità o è inesistente o è non pensata. Le foto documentano questa poco cura dei dettagli, dove si vede l’azione di diversi interventi senza un vero disegno perpetuata per decenni e ancora una volta non sistemata. Così abbiamo nella stessa piazza, pali della luce fatti in un modo, sampietrini, blocchi di pavé che terminano in punti con catrame, passaggi tra le aiuole indefiniti oppure ben curati e con pavimentazione a blocchi di piastrelle (autobloccanti), insomma un vero disastro estetico.

2015-12-20_Piazza_Repubblica_2

2015-12-20_Piazza_Repubblica_10 2015-12-20_Piazza_Repubblica_9 2015-12-20_Piazza_Repubblica_8 2015-12-20_Piazza_Repubblica_7 2015-12-20_Piazza_Repubblica_6 2015-12-20_Piazza_Repubblica_5 2015-12-20_Piazza_Repubblica_4 2015-12-20_Piazza_Repubblica_3  2015-12-20_Piazza_Repubblica_1 2015-12-31_Piazza_Repubbblica_1 2015-12-31_Piazza_Repubbblica_2 2015-12-31_Piazza_Repubbblica_3 2015-12-31_Piazza_Repubbblica_4 2015-12-31_Piazza_Repubbblica_5 2015-12-31_Piazza_Repubbblica_6

 

Aggiungiamo una nota per le malridotte e maltenute uscite della Metro 3 e del passante…

2013-04-07 Repubblica 2 2013-04-07 Repubblica 1

 

Come si presentavano prima i marciapiedi…

2014-Piazza_Della_Repubblica_4 2014-Piazza_Della_Repubblica_3 2014-Piazza_Della_Repubblica_2 2014-Piazza_Della_Repubblica_1

Il lato a porzioni…

2014-Piazza_Della_Repubblica_12 2014-Piazza_Della_Repubblica_11 2014-Piazza_Della_Repubblica_10 2014-Piazza_Della_Repubblica_13




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Zona Porta Nuova – Catrame al posto dei sampietrini, il disastro in piazza della Repubblica

  1. Nicola

    Disgustose queste scelte. E in più non si ridisegna minimamente lo spazio, che ne so, ampliando i marciapiedi e lo spazio per i pedoni e restringendo gli spazi per le auto. Qui per altri 40 anni non si interverrà e quindi ci terremo questi compromessi al ribasso per decenni

  2. Claudio K.

    Quello che fa più rabbia è che basterebbe così poco… qui non stiamo parlando di costosi progetti di restyling firmati da archistar… ma di ordinaria manutenzione da poche decine di migliaia di euro, forse meno.

    Da assiduo viaggiatore per lavoro, sono certo che in nessun’altra città europea verrebbe permesso uno scempio simile in una piazza così centrale e prestigiosa (è circondata da alcuni degli hotel più costosi di Milano!).

    Non è questione di mancanza di soldi (la solita scusa che si invoca sempre…) E’ proprio mancanza di cultura della qualità urbana… Una mancanza che si nota quasi regolarmente negli interventi curati direttamente dall’Ufficio Tecnico del Comune. Evidentemente ai tecnici manca una guida “culturale” e politica.

    La Rozza fa quel che può ed è stata abbastanza attiva e volenterosa ma, senza offesa, col suo background da infermiera (questo faceva prima della politica) le mancano gli strumenti per occuparsi di qualità urbana. Dovrebbe avere l’umiltà di affidarsi a pareri professionali: a Milano abbiamo il Politecnico, la Triennale, lo IED… non credo sarebbe difficile attivare delle collaborazioni gratuite con il Comune.

    Si potrebbero anche coinvolgere gli hotel che insistono sulla piazza, sono sicuro che sarebbero più che contenti di contribuire a un restyling della piazza che aumenterebbe anche il loro valore.

  3. Alessandro

    Concordo in toto con quanto scrive Claudio K.
    In particolare la “mancanza di cultura della qualità urbana.”
    Se i nostri amministratori si occupassero meno di poltica …

  4. Ant M

    Quanto mi piace questo blog!!!
    Mi piace leggerlo ma allo stesso tempo mi manda in depressione!!!

    Roberto Arsuffi sindaco subito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.