"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Casoretto – Via Ampère, vi pare una via da città europea?

Proseguiamo col nostro reportage sulla situazione di Città Studi, forse una delle zone di Milano più mal tenute.

Percorrendo Via Andrea Maria Ampère ci possiamo benissimo chiedere: ma cos’è successo qui? La via si trova tra il cuore di Città Studi e il Casoretto. Abbastanza lunga, inizia da Piazza Leonardo Da Vinci ( proprio dove si trova il Politecnico e la facoltà di Architettura) e termina dopo un chilometro in piazza San Materno, alla chiesa del Casoretto.

Ogni giovedì, lungo la via si svolge il mercato settimanale ed è forse questa la ragione per cui l’arredo urbano pare trasformato in un campo minato. Via Ampère sembra più una strada de Il Cairo o di Baghdad che una strada cittadina di una città europea.

La via, per fortuna, è alberata ma le piante crescono in un foro nel marciapiede che col tempo si è deformato; è probabile che in origine ciascun foro fosse contornato da mattoncini che ancora affiorano a fatica tra il catrame e la terra.

Non si capisce come mai qui i parcheggi siano, da sempre, consentiti a lisca di pesce e incastrati tra gli alberelli a metà tra il marciapiede e la carreggiata. Alcuni condomìni si sono attrezzati di dissuasori per evitare i parcheggi delle auto, altri ci hanno provato con delle fioriere.

Possibile che non si riesca più semplicemente a dotare i marciapiedi di paletti anti parcheggio e magari, col tempo, a sistemare le aiuole con un bordo più consono che dia dignità alle piante?

Altri articoli sul degrado a Città Studi. Piazza AscoliVia PaciniPiazza Gorini – Via Filippo Juvara

2016-04-03_Via_Ampère_1

2016-04-03_Via_Ampère_2

2016-04-03_Via_Ampère_3

2016-04-03_Via_Ampère_4

2016-04-03_Via_Ampère_5 2016-04-03_Via_Ampère_6 2016-04-03_Via_Ampère_7 2016-04-03_Via_Ampère_8 2016-04-03_Via_Ampère_9 2016-04-03_Via_Ampère_10 2016-04-03_Via_Ampère_11 2016-04-03_Via_Ampère_12 2016-04-03_Via_Ampère_13 2016-04-03_Via_Ampère_14 2016-04-03_Via_Ampère_15 2016-04-03_Via_Ampère_16 2016-04-03_Via_Ampère_17 2016-04-03_Via_Ampère_18 2016-04-03_Via_Ampère_19

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


13 thoughts on “Milano | Casoretto – Via Ampère, vi pare una via da città europea?

  1. Walter D.

    E’ la dimostrazione della teoria delle finestre rotte.Quando un ambiente è degradato ci si sente in diritto di fare il cavolo che ci piace.Tag sui muri,disinteresse per le aiuole intorno alle piante,La manutenzione è parola sconosciuta per la nostra amministrazione che in questi ultimi mesi prima delle elezioni si è messa a riqualificare qualcosa per raccogliere voti,sapendo benissimo che lascerà andare tutto alla malora…

    1. Claudio K.

      Non è questione di un’amministrazione o un’altra. A Milano la manutenzione è inesistente da almeno 30 anni. Fidati, sono vecchio abbastanza per ricordarmene. Anzi, negli ultimi 10 anni è decisamente migliorata.

      Via Ampère (una traversa per la precisione) è stato il primo posto dove ho abitato quando sono tornato a vivere a Milano più di 10 anni fa. Constato “con piacere” (è una battuta ovviamente) che in oltre 10 anni non è cambiato niente.

      Il paradosso è che via Ampère in teoria sarebbe una via signorile, specie nella parte sud verso il Politecnico. Figuriamoci le vie non signorili.

  2. Nicola

    E via pacini o viale porpora? Quanto fanno schifo queste strade, tra auto parcheggiate ovunque e tag il degrado è ai massimi livelli, ed è così da quando ricordo. Bisognerebbe avere il coraggio di prendere queste vie e ridurre drasticamente i parcheggi in strada, per ridare spazio ai pedoni e alla socialità.

  3. wf

    la strada è abbastanza ampi aper eliminare i parcehggi a spina di pesce e riposizionarli allineati al marciapiede, a questo punto si possono anche allargare i marciapiedi e mettere alberature…

    Farte un piccolo boulevard con poca spesa..

  4. Adriano

    Basta rifare il marciapiede tipo così https://www.google.it/maps/place/Via+Andrea+Solari,+Milano/@45.4565176,9.1667147,3a,75y,306.42h,75.82t/data=!3m7!1e1!3m5!1skRB2q255Tlruc4Ol32GjKw!2e0!6s%2F%2Fgeo0.ggpht.com%2Fcbk%3Fpanoid%3DkRB2q255Tlruc4Ol32GjKw%26output%3Dthumbnail%26cb_client%3Dmaps_sv.tactile.gps%26thumb%3D2%26w%3D203%26h%3D100%26yaw%3D347.88651%26pitch%3D0!7i13312!8i6656!4m5!3m4!1s0x4786c3e6b0f5c99b:0xb0d200c9b029194d!8m2!3d45.4552055!4d9.1624569

  5. Anonimo

    Tutto vero Sky, ti assicuro però che posteggiare l’auto per noi residenti è un’agonia. Bisognerebbe tracciare spazi riservati ai residenti e farli rispettare. Tra università e metro Piola qui viene a parcheggiare mezzo mondo.

  6. Adriano

    @Anonimo purtoppo per i personaggi qui sopra, tu residente non devi avere l’auto…talebani.
    Anzichè spingere l’amministrazione a mettere l’area C fino ai confini della città e far pagare ai non residenti l’ingresso in auto, Loro dicono semplicemente NO AUTO. Invece facendo pagare l’ingresso ai non residenti ogni giorno entrerebbero nella casse del del comune milioni di euro per fare tutto quello che continuano a pubblicizzare (alberi, piste ciclabili decenti e piazze non al risparmio).
    Però poi come fanno a giustificarsi con i loro amici che abitano fuori Milano…

    1. wf

      VEDI QUANTE INESATTEZZE(eufemismo ndr.).

      CHi è residente richiede il PASS della sosta e parcheggia gratis nelle strisce blu.
      Sto proprio ora facendo la richiesta del PASS RESIDENTI per le nuove strisce blu che stanno mettendo in quartiere Forlanini FS.
      E quindi … troverò più facilemnte parcheggio DOPO le strisce blu piuttosto che ora.
      ——
      Altro discorso far pagare chi viene da fuori Milano.
      D’accordissimo.
      Nell’hinteland le tasse ICI IMU addizionali, etc sono più basse che a Milano e non vedo perchè la tua macchina Autocarro deve far saltare il PAVE’ che devo pagare IO?
      che poi è il motivo per cui le tasse sono più alte se devo affrotnare più spese di manutenzione: rifare piazze, strade, pavè, parcheggi per l’enomre numero di auto che entrano, incidenti più frequenti e straordinari dei vigili urbani pagati, multe per sforamento inquinanti, giardinieri per rifare piante e aiuole devastate dalle gomme delle auto, etc.

      Inoltre mi trovo tutti i marciapiedi rotti e occupati da tu che troni a vivere nel verde su marciapiedi belli nuovi, pagando meno soldi di manutenzione?
      I tuoi familiari e bambini giocano possono cammianre sui marciapiedi mentre qui a Milano non si può?

      E poi noi siamo i talebani?
      Entri paghi o prendi il treno.

  7. Fabrizio

    Abito in zona, in via Ingegnoli. E’ ovunque cosi’, anche dove i parcheggi sono stati fatti più carini. Nella mia via ci sono automobili parcheggiate per settimane senza essere mosse. Dovrebbero mettere anche qui le strisce residenti, che ci parcheggia mezzo mondo. Le strade, anche quelle carine, sono un cimitero desolante di automobili. Noto che nelle ultime settimane cominciano a mettere più multe.

  8. Adriano

    @wf non ho capito ma tu pensi che io usi la macchina, a parte che sono residente e abito a Milano da generazione io non uso la macchima ma mi infastidisce chi come te pensa che rimuovere le auto dalla città è la soluzione a tutti i mali. Purtroppo le auto da rimuove della città sono solo quelle di chi non è residente (io sono talebano in questo tu invece credi di essere il perfettino tuttiapiedi.com). Quindi quando in molti post tu consigli di allargare i posteggi e togliere la sosta, non fai altro che togliere i posteggi ai residenti in zona e mi fai incazzare.

    Il tuo amico Sala non ha nel suo programma l’allargamento dell’area c a tutto il territorio urbano per far pagare ai non residenti i costi per migliorare la città. Nel programma questa cosa è menzionata da Mardegan, dai 5 stelle e Parisi.
    Per favore leggete quanta inutilità nel programma di Sala non ha idea di come fare le cose.
    Confrontatelo con quello di Mardegan un vero Milanese non come voi…

    1. wf

      mi infastidisce chi come te pensa che rimuovere le auto dalla città è la soluzione a tutti i mali.
      Mi spiace su questo non posso farci niente ti devitenere il fastidio. Lo penso veramente (perlomeno la GRAN parte dei mali delle città uscite dall’epoca moderna…
      Purtroppo le auto da rimuove della città sono solo quelle di chi non è residente (io sono talebano in questo tu invece credi di essere il perfettino tuttiapiedi.com). Quindi quando in molti post tu consigli di allargare i posteggi e togliere la sosta, non fai altro che togliere i posteggi ai residenti in zona e mi fai incazzare.
      A cosa serve rimuovere le auuto dalla città città (residenti e/o non) se non si alalrgano i marciapiedi, se non si creano isole pedonali, se non si ricostrisce una città milgiore, più bella e più vivibile??

      Solo per poter sfrecciare nelel strade vuote e organzizare il gran premio.
      non è che sono contro alle auto perchè mi stanno antipatiche ma sono finalizzato a un obiettivo, che SI! è VERO è quello di alalrgare marciapiedi e spazi VIVIBILI per pedoni, ovvio.
      Quindi guarda il fine non il mezzo..

      Per favore leggete quanta inutilità nel programma di Sala non ha idea di come fare le cose.
      Confrontatelo con quello di Mardegan un vero Milanese non come voi…

      Grazie lo prendo per un complimento NON essere come Mardegan un vero Milanese non come voi…
      Dio me ne scampi e liberi!
      Per il resto è vecchia solita sterile polemica politica da stadio…anni 80.

      Se ho un indirizzo veramente politico è quello di “URBANFILE”.
      il mio programma politico per la città sono i post di URBANFILE.

      Poi se individuo nel mercato politico una opzione che coincide “meglio” con tutto ciò ben venga!
      Cordialità. Lunga vita e prosperità!

      Il resto è forza milan, forza inter, forza roma, bla bla bla

  9. Adriano

    Il fine è quello di rendere una città più vivibile, ma per farlo servono dei soldi e la soluzione è far pagare alle auto dei NON residenti questi costi.Finito.
    Grazie che ci sei tu che alzi il livello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.