"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi – Rinnovo per De Cristoforis 6

La brutta torre Rosa: così è spesso è chiamato il palazzone di 12 piani, in via De Cristoforis 6. Costruito all’inizio degli anni Novanta, era di proprietà di Ligresti e, come è noto, tutte le proprietà del famoso faccendiere sono finite nelle mani di Unipol, società che finalmente sta facendo ordine e si sta occupando anche delle ristrutturazioni bloccate da anni (si veda Torre Velasca, Torre Galfa o il “Rasoio”). Tra queste ristrutturazioni e riqualificazioni c’è anche la torre rosa di via De Cristoforis 6 angolo via Rosales. Da edificio ad uso residence, era diventato un hotel, l’Atahotel The Big, con ristorante all’ultimo piano (lo Skyline). A breve partirà il cantiere, che vedrà un rinnovo totale progettato da AstiArchitetti.

de_cristoforis_0

 

de_cristoforis_2 de_cristoforis_1 de_cristoforis_3

2016-07-07_de_cristoforis_1 2016-07-07_de_cristoforis_2 2016-07-07_de_cristoforis_3 2016-07-07_de_cristoforis_4




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Porta Garibaldi – Rinnovo per De Cristoforis 6

  1. Anonimo

    Per una volta devo dire che l’ammodernamento è agghiacciante, senza senso e caotico! L’edificio “vecchio” non sarò altissima architettura ma ha una coerenza e un ordine che lo rendono dignitoso.

    1. wf

      Si vero.
      La versione nuova è agghiacciante…
      Lastricato in effetto mattonella bianca da cesso pubblico anni ’80…
      Brr!

  2. Est71

    non sara un bell’intervento, ma nulla potrà mai farmi rimpiangere lo schifo che da 30 anni diffonde intorno a sè quell’orribile torre. Un mucchio di macerie in forma geometrica come solo Ligresti sapeva fare. La città deve essere ripulita dalle sue brutture (purtroppo ancora tante)

  3. Renato S.

    Tristezza… Un geometra di Rozzano che una volat la moglie ha portato al centro commerciale di Assago al posto che al Fiordaliso, facendogli scoprire le finestre asimmetriche degli ultimi palazzi di Milanofiori…

    Capisco che non si può far firmare tutto ad archistar, ma ci vuole l’alkaseltzer per guardare questo progetto. Degna coppia dei nuovi palazzi di affori dell’altra news.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.