"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Pasquirolo – Piazza Beccaria e Corsia dei Servi, aggiornamento fine dicembre

2016-12-22_servi_beccaria_1


Rieccoci a ispezionare fotograficamente il cantiere di Piazza Beccaria e largo Corsia dei Servi, in fase di riqualificazione da maggio scorso. Buona parte di Largo Corsia dei Servi ora è stato sistemato, comprese le aiuole.

2016-12-22_servi_beccaria_2 2016-12-22_servi_beccaria_3 2016-12-22_servi_beccaria_4 2016-12-22_servi_beccaria_5 2016-12-22_servi_beccaria_6

Mentre per Piazza Beccaria manca solo il tratto di strada adiacente il palazzo del Capitano.

2016-12-22_servi_beccaria_7 2016-12-22_servi_beccaria_8 2016-12-22_servi_beccaria_9 2016-12-22_servi_beccaria_10 2016-12-22_servi_beccaria_11 2016-12-22_servi_beccaria_12

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


6 thoughts on “Milano | Pasquirolo – Piazza Beccaria e Corsia dei Servi, aggiornamento fine dicembre

  1. Gianfranco

    Sembra un buon lavoro. Mi lascia perplesso però, se ho visto bene, che stiano stendendo uno strato di asfalto sulla pavimentazione storica per poi posarvi sopra nuove beole sottili. Mi pare una soluzione fragile. Per non dire della “legittimitá” storica di una cancellazione simile della tipica pietra milanese originale. Non si potevano almeno recuperare le pietre per poi usarle in altre zone?

    1. Andrea

      Se parli dell’ultima foto penso che quella porzione di cemento serva solo ad eliminare temporaneamente il dislivello tra la vecchia e la nuova pavimentazione.

      1. Roberto Arsuffi Posta autore

        Esatto, non è uno strato di catrame steso sotto, ma è temporaneo. Le pietre erano già quelle in loco, le hanno solo riposizionate e sistemate.

  2. Nicola

    Molto bello, un’altra (piccola) zona tolta alle auto anche se segnalo con disappunto che troppo spesso la nuova piazza Beccaria è usata come parcheggio dai vigili urbani. Che senso ha pedonalizzare se poi la piazza resta un parcheggio come prima?

  3. a.

    Diventerà un bellissimo luogo turistico per riposare (stile Piazza Scala ). Speriamo continuino a pedonalizzare e usare pietra invece del solito orrendo e inguardabile catrame

  4. Davide V.

    La cosa imbarazzante è che ci stiano lavorando da 8 mesi!!! Ogni volta che ci sono passato non ho mai visto un operaio al lavoro, sarà forse per questo che i tempi di esecuzioni sono interminabili? Alla fine si sta solo ripavimentando.

    Spero anche io che diventi un nuovo punto di riposo stile Piazza della Scala anche se.. Dove sono le panchine!?

    Veramente un peccato mortale non aver approfittato dei lavori per mettere dei bei lampioni adatti ad una pizza del centro storico (come quelli di Piazza della Scala sempre per rimanere in tema) e togliere quella schifezza inguardabile e disordinata di fili appesi.

    Altra perplessità è il grande spazio vuoto davanti all’uscita della galleria che sembra non avere identità e funzione nonché la costante presenza della auto dei vigili, possibile che non sia una alternativa per parcheggiarle altrove?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.