"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Crescenzago – Il platano non c’è più!

A Crescenzago, in via Flumendosa all’altezza con Via Domenico Berra, si trovava un vecchio platano dal fusto massiccio. L’albero aveva sfidato anche il reparto urbanistica, facendo in modo che persino il marciapiede si adattasse alla sua presenza, allargandosi un poco e restringendosi appena passato il fusto.

Purtroppo non siamo riusciti a capire cosa sia successo effettivamente: a quanto pare si era ammalorato e rischiava di collassare sulla strada. Quindi si è pensato di eliminarlo, senza prevedere una sua sostituzione. Così ecco comparire al suo posto un brutto rattoppo di catrame.

Noi siamo abbastanza indignati…

Ecco le foto scattate a Novembre.

2016-11-27_albero_via_flumendosa_1

2016-11-27_albero_via_flumendosa_0 2016-11-27_albero_via_flumendosa_2

A Marzo 2016, quando è stato tagliato e eliminato.

2016-03-19_Albero_Via_Flumendosa_2

Qui invece alcune immagini di Streetview che mostrano il platano nella sua bella presenza.

Via Privata Flumendosa_Albero_1 Via Privata Flumendosa_Albero_2 Via Privata Flumendosa_Albero_3

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


3 thoughts on “Milano | Crescenzago – Il platano non c’è più!

  1. GArBa

    gli alberi sono esseri viventi e, specie se anziani come questo, si ammalano e muoiono. io non mi indigno perchè l’indignazione non serve a nulla; piuttosto, dato che questo blog è, come ben sappiamo, letto anche dall’amministrazione, sia foriero di una proposta per sostituire l’albero morto o, ancor meglio, per ripensare la via con un arredo urbano decoroso. lo spazio c’è e si può anche far bene in economia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.