"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Napoli, Villa Comunale. Cassa armonica restaurata.

Novità dalla villa comunale di Napoli. La prima novità più evidente, la più attesa, è sicuramente la fine del cantiere che ha visto il restauro della cassa armonica.

La cassa armonica di Napoli, fu progettata dall’architetto Enrico Alvino nel 1877. Realizzata in vetro e ghisa. Rimaneggiata negli anni la parte in vetro che riveste la corona, il restauro ha riguardato anche il rinnovo dei vetri che adesso appaiono con i colori originali. Il restauro accorto ha riguardato ogni singola parte, dai vetri alle parti in ghisa, marmo e legno, togliendo di fatto la cassa armonica da uno stato di cattiva conservazione e da quel degrado che avvolgeva il monumento prima dei lavori.

Nei prossimi giorni la consegna del monumento alla città con tanto di cerimonia inaugurale.

20170121_144117 20170121_144022 20170121_14392720170121_143944 20170121_143847 20170121_143836 20170121_14382320170121_14392120170121_14412520170121_14391520170121_14412820170121_144146

Restiamo sempre nella villa comunale di Napoli, dove vicino alla ritrovata cassa armonia troviamo il cantiere che vede finalmente la fine dei lavori alla stazione zoologia Anton Dohrn che comprende anche l’acquario più antico d’Italia e secondo più antico d’Europa, risalente al 1872

20170121_143630 20170121_143755

20170121_143540

Ancora in villa Comunale una foto che ritrae il cantiere della stazione San Pasquele linea6. Nella villa è stata realizzata uscita più ascensore. Risistemato il muretto, realizzato l’ascensore al grezzo, sono arrivati anche i primi pali per ripristinare illuminazione e bifilare del tram.

20170121_144259

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.