"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Ortica – L’ingresso al quartiere vuol dir molto

2017-01-15_Ortica_13

 

Per chi abita all’Ortica, nel borgo antico, incastrato tra le ferrovie, se si vuole andare a prendere il tram 5 che fa capolinea a poca distanza, in via Alessandro Milesi, o se ci si voglia dirigere a piedi in via Giovanni Antonio Amadeo, bisogna per forza attraversare la ferrovia, che qui corre a livello strada, e quindi prendere il sottopassaggio. Sottopassaggio a dir poco fatiscente e degradato.

2017-01-15_Ortica_14

Arrivando da via Amedeo, passato il ponte ferroviario, ci si trova nello spiazzo creato dalla fine della via stessa a fondo cieco, bloccata dalla ferrovia. Sulla sinistra si trova l’ingresso del piccolo sottopassaggio che oltrepassa la ferrovia. Spiazzo utilizzato per parcheggi disordinati.

2017-01-15_Ortica_15 2017-01-15_Ortica_16 2017-01-15_Ortica_17

Sul lato opposto altro piccolo spiazzo utilizzato anche questo come parcheggio e immondezzaio, a quanto pare. Cespugli incolti, immondizia e chissà cos’altro incorniciano l’entrata al quartiere dell’Ortica. Perché la città anche qui non dev’essere risanata? Perché chi abita all’Ortica si deve tenere questo “ingresso” così degradato?

2017-01-15_Ortica_18 2017-01-15_Ortica_19 2017-01-15_Ortica_20

Ortica_Amedeo_Sottopasso

Noi abbiamo provato ad allargare il passaggio (così da dare l’impressione di maggiore sicurezza) e sistemati entrambi gli spiazzi, magari con aiuole. Magari chiedendo una mano economica al complesso di Amedeo 57 e via Amedeo 59, entrambi da poco realizzati e riqualificati.

Ortica_Amedeo_2

il sottopassaggio come ci piacerebbe, più largo e ben definito

Ortica_Amedeo_1

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


3 thoughts on “Milano | Ortica – L’ingresso al quartiere vuol dir molto

  1. Corrado

    Bellissimo il vostro rendering.

    Altra proposta:
    io trovo orripilanti e assurdi i cartelloni pubblicitari 3×6 metri. Non sono solo brutti ma distruggono il paesaggio e la visuale. In Germania la pubblicità è affissa su installazioni cilindriche di 1.5 m di diametro che spesso ruotano. Molto meno invasive. Lo so che il Comune ricava soldi dalle affissioni, ma questo scempio deve finire.

    1. Mah

      Certo che di tutto il degrado che si vede in queste foto hai beccato proprio le cose più innocue. Comunque in Germania ci sono pure i cartelloni, forse non in centro, però ci sono. E sinceramente quelli che si vedono in queste foto quasi quasi migliorano il contesto a mio parere….nascondono la ferrovia…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.