"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Napoli. Kounellis, la sua arte in città

E’ morto il grande maestro Greco dell’arte povera,  Jannis Kounellis, il 16 febbraio 2017.

Pittore e scultore, nato in Grecia nel 1936, muore a Roma dove viveva e lavorava. A Napoli ha lasciato diverse opere, tra musei, spazi pubblici e stazioni della metropolitana.

Sicuramente una delle principali opere del maestro più visitata, è quella presente nella stazione “Dante” della metropolitana linea1. 2.-Kounellis-Dante-ph.-L.-Romano

14114984_10210271686133326_2044135329919034848_o

stazione Dante linea1

 

Ancora, come opera più conosciuta dell’artista a Napoli, senza dubbio è il Mulino. Realizzato in via Ponte di Tappia, nel pieno centro della City. In questo caso la sua opera diventa arredo urbano.

8073893754_9b17476e23_b

mulino in via Ponte di Tappia.

Ancora Kounnelis è presente nella sezione di arte contemporanea nel Museo di Capodimonte.

51315-02_senza_titolo

Museo di Capodimonte

Altra opera fissa del compianto artista la si può trovare al Museo di Arte Moderna MADRE, in via Luigi Settembrini,

1145736615b

Museo MADRE

Molti ricorderanno la sua installazione in piazza del Plebliscito in occasione del natale nel 1996.

Jannis-Kounellis-napoli

Armadi appesi  sotto il colonnato della chiesa. In una foto ricordo con l’artista che adesso riposa in pace

Kounnelis è presente anche nella Reggia di Caserta è Pozzuoli.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.