"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Brera – Via Monte di Pietà: aggiornamento a fine febbraio

2017-02-18_Monte_Di_Pieta_3

Da qualche mese sono in corso i lavori per l’eliminazione delle vecchie e inutilizzate rotaie da via Monte di Pietà.

I tram non percorrono più questa via dal 1976 e oramai i binari erano diventati molto pericolosi, soprattutto per cicli e motocicli.

2017-02-18_Monte_Di_Pieta_1 2017-02-18_Monte_Di_Pieta_2

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


8 thoughts on “Milano | Brera – Via Monte di Pietà: aggiornamento a fine febbraio

  1. robertoq

    Via Monte di Pietà è una via tristissima e senza lo straccio di un negozio: sono un po’ stupito che non abbiate proposto di mettere degli alberi esattamente come nella continuazione della via (Via dei Giardini, per l’appunto), a mio parere ci stavano benone.
    Sono anche stupito che il Comune – al posto degli alberi – non ci abbia piazzato una ciclabile king size larga tre metri foderata in pietra e difesa da cordoli corazzati (come in Via Verdi), ma forse semplicemente non si vede dalle foto (o li non c’erano auto da disturbare 🙂 )

    1. Nicola

      La ciclabile di via Verdi è utilissima ed è stata progettata e costruita in quel modo perchè via Verdi è a senso unico e con la ciclabile è possibile percorrere la via in bicicletta nei due sensi, senza pericolo e senza infrangere il codice della strada. Via Monte di Pietà è già a due sensi, lì una pista ciclabile è meno utile.

  2. Anonimo

    Speriamo che abbiano il buon senso di mettere una ciclabile e pure king size…. Visto com’è stretta aggiungerei…. Facciamola a senso unico !

  3. Anonimo

    Come VOLEVASI dimostrare gli italiani cambiano abitudine solo quando li tocchi nel portafoglio. Da quanto sono soggetti al pagamento dell’Area C gli ingressi dei veicoli GPL e Metano sono calati di 3500 unità al giorno, quindi se veramente vogliamo liberare Milano dal traffico e l’Area C è’ una vera Congestion charge …. Portare subito il costo a 10 – 15 euro per chi vuole entrare !

    http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_febbraio_26/tagli-bus-via-le-polemiche-rivolta-sindacati-e1bce8be-fbee-11e6-8717-6cdb036394a5.shtml

    1. Anonimo

      Se VERAMENTE vuoi ridurre le auto a Milano devi par pagare per la sosta in strada le 800.000 auto di residenti.
      3.500 auto a GPL che anziché entrare in area C si fermano subito fuori, a me non sembra che cambino la vita a nessuno. Specie a me che abito fuori da area C.

      1. Anonimo

        Secondo te è giusto che io che abito nell’ Area C ogni volta che devo tornare a casa e ho usato la macchina per lavoro devo pagare l’ area C? e vorresti anche farmi pagare pure la sosta? poi altro???????

  4. Anonimo

    D’accordissimo a far pagare la sosta anche ai residenti se qs soldi vengono usati per mezzi pubblici, parcheggi di interscambio con mezzi in periferia e viabilità facilitata per pedoni e ciclabili. Comunque il problema del centro di Milano e quindi area C sta nel fatto che più ti avvicini al centro del cerchio più questo diventa congestionato ( lo stesso non si può dire per alcune zone periferiche ). Quindi giusto far pagare salato il lusso di arrivare fino al centro del cerchio sapendo che ci puoi arrivare tranquillamente con una miriade di mezzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.