"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Brugherio – Il nuovo che riqualifica

Brugherio_Edificio_Residenziale_De_Gasperi_1

A Brugherio, piccola cittadina di 35.000 abitanti alle porte di Milano, anche se fa parte della provincia di Monza-Brianza (ma esistono ancora le province?) sta per arrivare una rivoluzione urbana che cambierà l’aspetto di alcune zone centrali. In pratica in via De Gasperi, dove oggi c’è un parcheggio e settimanalmente qualche bancarella, sorgerà un nuovo stabile residenziale.

Quello mostrato qui è uno di quelli presentati per il concorso, che secondo noi potrebbe essere interessante.

Con questo nuovo intervento urbano sarà possibile, grazie agli oneri di urbanizzazione, riqualificare una serie di punti del centro storico della cittadina.

Nuovo Edificio Residenziale De Gasperi di Arcolinea Studio Associati.

Il piano prevede: la riqualificazione della viabilità, la riqualificazione del parco “Gianfranco Miglio”, la riqualificazione Piazza C. Battisti, la riqualificazione di Piazza Roma, oltre all’edificazione del nuovo Edificio Residenziale De Gasperi (2.650 mq slp)

Brugherio_Centro_2017

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


5 thoughts on “Milano | Brugherio – Il nuovo che riqualifica

  1. CM

    già….. esistono ancora le provincie?
    UF, sarebbe interessante una piccola verifica di com’è andata a finire, visto che territorio e infrastrutture sono gli unici elementi realmente comunitari, la cui gestione non può prescindere dal confronto (e quindi controllo) pubblico.

    PS. l’intervento mi sembra dignitoso, peccato che ancora non si perda questo brutto vizio di chiudere lateralmente i balconi….

  2. wf

    Ooooo finalmente, finalmente una bella palazzina onesta,ariosa,luminosa senza limbruttimento tipico dell’architetto milanese alla fuffas.

    10 e lode.
    Integrato e ben concepito con il verde intorno.
    Architettura che respira.
    Allelujaaa

  3. Corrado

    Spero vivamente non abbattano i 5-6 bei pini marittimi che attualmente costeggiano rigogliosi il tratto di via de Gasperi prossimo al cantiere. ll rendering invece fa presagire il contrario.

  4. VA

    Purtroppo bei rendering non salvano un progetto sbagliato a livello di pianificazione; piazzare due torri da 30m di altezza ( la seconda è prevista nello stesso piano attuativo, su altro lotto poco lontano, ma non visibile in queste viste ) , ben più imponenti dell’immediato contesto, su terreno pubblico ora destinato a parco e svenduto alle iniziative immobiliari, non è scelta sensata.
    Il tutto concesso solo per giustificare opere a scomputo oneri per l’abbellimento delle vie del centro ; ancora una volta un’occasione persa per ripensare integralmente il centro cittadino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.