"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Vercellina – La parte centrale di via Enrico Toti

2017-03-12_Magenta_Toti_1

Terminati i lavori da qualche mese al distributore di via Toti, tra piazzale Baracca e piazza della Conciliazione del quale avevamo già parlato nel dicembre scorso.

Distributore di benzina terminato e sistemato (anche se poteva avere un design un po’ più accattivante e dignitoso) ma aiuole rimaste in una situazione non ottimale: purtroppo l’aiuola centrale della via, a due passi da Santa Maria delle Grazie, è rimasta il solito casino visivo di sempre.

Perché il Comune non la sistema? Perché non creare dei parcheggi ad hoc – a lisca di pesce magari – con gli alberi al centro? Sicuramente con poco risulterebbe almeno ordinata e migliore.

Una nostra ipotesi di come riordinare la via e i parcheggi… non sarebbe meglio?

 

2017-03-12_Magenta_Toti_2 2017-03-12_Magenta_Toti_3 2017-03-12_Magenta_Toti_4 2017-03-12_Magenta_Toti_5

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


4 thoughts on “Milano | Porta Vercellina – La parte centrale di via Enrico Toti

  1. Renato S.

    Il comune non risistema quelle vie per un motivo semplice: spenderebbe dei soldi per vedersi rivoltare contro i residenti. E non solo loro.
    Quella fascia verde è stata eletta a posto auto privato da pendolari che arrivano il mattino presto (e non si sognano di pagare la sosta tutto il giorno) nonché da parecchi facoltosi residenti che lasciano le loro vecchie auto a marcire lì (visitare per credere la quantità di gomme a terra). In più ci sono la sera i clienti di ristoranti e pizzerie. Tutti felici di parcheggiare in anrachia senza pagare.

    1. Matteo

      Io non capisco la logica di alcuni commenti, come questo. In quell’aiuola ci parcheggiano i pendolari e gli abitanti? Bene, si dà una notizia ai pendolari e agli abitanti automuniti: se volete la macchina in città ci sono dei costi da sostenere, ovvero i parcheggi a pagamento. Se non sono d’accordo cambiano abitazione o luogo di lavoro, o usano il trasporto pubblico. Penso funzioni così.

  2. Massy982

    Quello che dice Renato è vero… però occhio, perché UF NON sta dicendo di eliminare i parcheggi ma di dare loro una sistemazione dignitosa e civile (a lisca di pesce). Forse qualche posto auto verrebbe sacrificato, ma buona parte di essi verrebbero salvati. Ciao

  3. Anonimo

    Che tristezza e che degrado. Tutto è concesso è ancora continuiamo a sentire i bei discorsi di una Milano capitale Europea. Evidentemente chi governa questa città non ha mai vissuto in una capitale Europea e mi vien da pensare che probabilmente non l’ha mai neanche visitata. Se fossero dei veri governatori già da domani mattina manderebbero 10 carro attrezzi a rimoipvefe tutti quei veicoli. Quella zona è’ una delle più belle esigesti e di milano. Quegli spazi sono adibiti a verde. Perché dobbiamo sottostare alla prepotenza di pendolari, residenti e frequentatori di pizzerie danneggiando così la qualità è l’immagine della nostra città ? Sala se ci sei batti un colpo e manda i carri… In pochi minuti tu e il tuo programma elettorale guadagnerebbero credibilità !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.