"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centro Direzionale – Ma Pirelli 39 a che punto è?

Sarà… ma all’apparenza pare tutto ancora fermo. Il palazzo è stato sgomberato, in teoria, ormai nel lontano 2014, mentre da qualche tempo è in corso lo spoglio degli uffici e il piano stradale è stato interdetto da cesate  di cantiere attorno alla torre; in parte, sebbene il passaggio alle macchine sia ancora consentito, anche attorno al corpo a ponte su via Melchiorre Gioia. Purtroppo questa fase dei lavori, abbastanza lunga e complessa, visto che l’edificio probabilmente è pieno di amianto la cui rimozione è sempre complessa, comporta tempi molto lunghi. L’edificio fu realizzato nel 1966 su progetto degli architetti Renato Bazzoni, Luigi Fratino, Vittorio Gandolfi, Aldo Putelli nell’area che doveva essere un grande e futuristico Centro Direzionale, ma che non venne mai completato.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


10 thoughts on “Milano | Centro Direzionale – Ma Pirelli 39 a che punto è?

  1. PWS

    Questo e’ il fulcro dell’intera area di Porta Nuova/Centro direzionale.
    Rimetterlo a posto e’ un dovere. specialmente perche’ tutto intorno fervono lavori che possono completare uno splendido lavoro (Torre Galfa, Palazzo INPS Melchiorre Gioia, De Castilla 23, Biblioteca degli Alberi, The Corner)

    Qualcuno ha idea delle tempistiche di tutti questi lavori?

    1. papoff

      la galfa è in stato di lavorazione avanzato, per l’inps sono allo strip out, de castilia 23 è in attesa ma unipol ha già presentato il progetto, i lavori per il pezzo principale della biblioteca degli alberi partono in aprile (l’area è già cantierizzata) e the corner…c’è un articolo recente qui su urbanfile

  2. Paolo

    D’accordo con PWS — il comune ha il dovere di scoutare un progetto degno della posizione e della visione dell’area

  3. a.

    Grazie alla mitica De Cesaris questo orrendo palazzone é ancora in piedi. Dovrebbero demolire e ricostruirne uno in linea col circostante, se avessero buon senso. Un “grattacielo” da 160 mt da cedere ad Ema per esempio. E invece rimane lí….in tutta la sua bruttezza e pieno di amianto. Oh my gosh

  4. Paolo

    a. — ma invece di sparare a caso sulle persone rendersi conto che il progetto di financing, progettazione etc di un palazzo del genere richiede tempo? E’ al corrente dei dietro alle quinte di questo immobile? Probabilmente no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.