"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Genova – Stasera si discute di scali

Si parla del futuro degli scali ferroviari. Verde urbano, mobilità sostenibile, opportunità lavorative, nuovi spazi per i giovani e molto altro ancora. Questi alcuni dei punti cardine delle proposte elaborate dai cinque team di #ScaliMilano, che questa sera alle 19 presenteranno le loro visioni al Fondo Corsa di Porta Genova. I cinque studi di architettura dibattono e si confrontano sui loro progetti esposti nello spazio vicino alla passerella Biki.
Vi aspettiamo!

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


17 thoughts on “Milano | Porta Genova – Stasera si discute di scali

    1. Anonimo

      Ah ah ah, grandioso, con la scusa di non costruire nulla in P.ta Genova ora si punta non più sul verde ma sull’acqua. Peccato che i “non progettisti” nostrani non siano ancora in grado di padroneggiare la “materia oscura” se no si poteva piazzare un pò di quella in P.ta Genova al posto di verde e acqua.
      https://it.wikipedia.org/wiki/Materia_oscura

    2. Adriano

      Sarebbe una soluzione fantastica…peccato che ovviamente FS vuole guadagnarci e quindi qualcosa dovrà costruire o comunque l’investimento deve avere un ritorno economico…putroppo con la soluzione di mettere l’acqua il ritorno sarebbe di immagine e migliorerebbe la qualità urbana e di vivibilità in zona, ma credo che questa cosa non porterebbe soldi ad FS.
      Un accortezza io metterei sempre dei recinti intorno a dei parchetti vicino alla movida..altrimenti si rischia sempre il degrado dei soliti incivili…
      Comunque vi ricordo che i progetti più belli che ci sono stati a milano garibaldi porta nuova e city life sono stati calati dall’alto e fatti da privati…e non hanno chiesto nulla ai cittadini e hanno fatto bene…invece questa amministrazione di inetti continua a chiedere a far finta di essere interessata al parere dei cittadini, così perde tempo e fa perdere tempo alla gente, perchè tanto verrà comunque deciso dall’alto…speriamo solo che ci saranno dietro architetti ed aziende che riescano a trasformare quei luogi come city life e garibaldi…l’unico modo è non far partecipare alla discussione Maran che non capisce una mazza..pensate se ci fosse stato lui dietro la riqualificazione di garibaldi e ex fiera…saremo ancora qui a parlare e poi sarebbe tutto una pista ciclabile senza i grattacieli..questa è la differenza tra amministratori politici che non capiscono un cazzo e imprenditori che vogliono speculare ma con qualità urbana…

      1. Anonimo

        Sala ha messo quasi tutti gli ex Assessori in ruoli diversi per farli uscire dalla loro “comfort zone” e dimostrare se valgono.

        Io credo Maran ci stia provando e francamente ho molto ma molto più rispetto per lui o per Carmela Rozza che si stan sbattendo in aree che non conoscevano di un Maiorino che è rimasto calmo calmo a fare qual che fa da una vita senza mettersi alla prova. I risultati si vedono col tempo: vediamo se, come spero, si arriverà alla delibera Scali FS entro l’estate che sarebbe mitico visto che son 10 anni che ci si gira intorno senza combinare una mazza.

        1. wf

          E come terzino sinistro chi ci mettiamo?
          Sulle fasce poi serve più agilità mentre non bisogna scoprire la,difesa…
          Direi nel secondo tempo due cambi e giriamo il modulo…

          ROFTL

          1. robertoq

            Secondo me la panchina è un po’ corta e servirebbe un terzino fluidificante ed un fantasista.
            Ma al di la del modulo è importante che lo spogliatoio resti unito… 🙂

    3. CM

      porta genova?
      Nel link vedo una proposta di parco sul sedime di s.cristoforo, con laghetto collegato al naviglio e scavalcato dal ponte di via giordani (idea interessante, visto che in effetti oggi non scavalca su nulla….)

    1. Anonimo

      La ferrovia deve andare verso Rogoredo e quindi passare da Romolo.
      Inoltre non e’ nemmeno un problema di stazione quanto di binari: a Porta Genova arriva un binario unico, non raddoppiabile.

  1. CM

    ops…. mi rispondo da solo: la mappa è navigabile e si può anche percorrere fino a porta genova, dove si vede la darsena proposta.
    Forse un po’ sempliciotta, andrebbero sviluppate meglio le sponde, ma come spunto, anche se forse utopico, mi sembra più che condivisibile: in fondo quello che chiedono i residenti (e non solo) sono aree di svago e relax, e l’acqua effettivamente aiuta a creare spazi aperti e distensivi.
    Tra l’altro il dislivello di via valenza sarebbe risolto con un argine che se non sfruttato, rischia di far apparire qualsiasi parco più simile ad una grande fossa…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.