"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Giambellino – Applauso per via Tolstoj 20/22

Abbiamo parlato molte volte delle assurdità di via Tolstoj, riferendoci al fatto che la via nel primo tratto – fino a via Lorenteggio – avrebbe delle aiuole ai lati e delle alberature, ma che invece queste aiuole sono calpestate letteralmente dalle auto parcheggiate.

Ecco che dalla primavera scorsa davanti ai civici 20 e 22 sono state sistemate le aiuole e sono state sistemate anche delle piante. Cosa che dovrebbero fare tutti i palazzi della via. Un applauso d’obbligo al condominio che pensa anche alla sistemazione del tratto di via che gli compete.

2015_tolstoj_tolstoi_alberi_2 2015_tolstoj_tolstoi_alberi_3 2016-07-20_tolstoj_tolstoi_alberi_1 2016-11-23_tolstoj_tolstoi_alberi_1 2016-11-23_tolstoj_tolstoi_alberi_2 2016-11-23_tolstoj_tolstoi_alberi_3

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


13 thoughts on “Milano | Giambellino – Applauso per via Tolstoj 20/22

  1. Bisbald

    Spettacolo.il resto rimane degradato. Come molte vie di milano.speriamo in un futuro roseo sotto questo punto di vista

  2. Anonimo

    Complimenti. Ma un condominio di sua iniziativa è autorizzato a apportare migliorie al merciapiede che si trova di fronte alla sua proprietà ? Se si quale iter va seguito ? Grazie

    1. dammatra

      si e’ possibile, presentando un progetto che illustri anche il sistema di manutenzione (irrigazione)

      ovviamente paghi tutto tu.

      il problema e’ che il progetto costa, il manufatto costa, la manutenzione (obbligatoria) costa…

    1. dammatra

      posso rispondere anche a questo.

      qualcosa di simile alle foto progetto compreso 20.000 euro (macronumero)

      esclusa manutenzione

  3. jan

    cito:

    E’ possibile anche prendersi cura di arredi e attrezzature, degli spazi destinati a verde pubblico antistanti a negozi, condomini e locali pubblici.

    Chiunque può diventare partner del verde cittadino: soggetti pubblici o privati, singoli cittadini, associazioni, condomini, enti, università, scuole, società, banche, negozi, bar, chioschi, studi professionali…
    All’interno delle aree verdi è possibile anche prendersi cura di:

    arredi e attrezzature, come panchine, giochi, aree cani, aree fitness, strutture sportive comunali (es. campi bocce, basket, calcio, tennis…)
    spazi destinati a verde pubblico antistanti a negozi, condomini e locali pubblici.

    http://www.comune.milano.it/wps/portal/ist/it/vivicitta/verde/partecipazione/adotta_verde_pubblico

  4. Jimi Paradise

    Noto con grande soddisfazione che sono stati sostituiti gli alberi di Alianto, specie ancor più invasiva e distruttiva delle Robinie, per intenderci quelli che hanno riempito il vuoto di Porta Romana di fronte alla fondazione Prada. Queste piante hanno il pregio di crescere velocemente e, spesso con la complicità dei giardinieri, vengono piantati anche nei filari di Milano: purtroppo tendono a distruggere l’asfalto e a produrre molti “figlioletti” che crescono nei cordoli aumentando lo sconquasso prodotto dai genitori… Andrebbero semplicemente vietate in territorio urbanizzato, allo stesso modo delle Robinie, che hanno fusto debolissimo una volta adulte e tendono a frantumarsi… Speriamo Sala continui con questa “bonifica verde” 😉

    1. Anonimo

      Non per deluderti ma se vai nel parchetto dove c’è il capolinea del 14 al Lorenteggio, trovi un “bellissimo” ailanto piantato dai giardinieri comunali non più tardi di 2 anni fa (proprio al centro, dove ci son le panchine giochi). Non ce ne libereremo mai…

  5. Anonimo

    Bello, ma vogliamo che la via la sistemino tutta i privati?

    Bisognerebbe mandare le foto agli ineffabili membri del Consiglio di Zona 6 che due settimane fa hanno votato gli interventi dei prossimi anni e Via Tolstoi l’anno messa in fondo alla lista e senza stanziamento e senza priorità (ma han messo un sacco di soldi per Via Foppa dove tanto fino alla fine lavori M4 non si può far nulla, o per le immancabili aree cani.)
    http://www.comune.milano.it/albopretorio/AlboPretorioWeb/showdoc.aspx?procid=179536

  6. Matteo Arienti

    Al di là della discussione se è giusto che paghino i privati, si arriverebbe ad un disordine urbano assurdo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.