"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona San Babila – Approvato il parcheggio di via Borgogna

È stato approvato dall’Amministrazione comunale il progetto definitivo per la costruzione del parcheggio sotterraneo in via Borgogna. Il riavvio dei lavori è previsto per l’inizio di settembre, dopo l’approvazione del nuovo progetto esecutivo. Già la prossima settimana l’area di cantiere verrà ridotta.

Il nuovo progetto appena approvato esige dai costruttori del silos a rotazione un minore impatto del cantiere, ma soprattutto lo spostamento dell’uscita affinché sia liberato l’accesso al passo carraio presente sul lato destro verso via Mascagni (via Durini 28) e sia data più sicurezza all’area anche in attuazione della sentenza del Consiglio di Stato pubblicata lo scorso 17 marzo.

Il nuovo progetto licenziato dall’Amministrazione chiede che sia attuata da parte dell’impresa di costruzione del parcheggio una continua condivisione con il Comune che si fa garante verso i residenti e le attività commerciali dell’area affinché, per tutta la durata dei lavori vi sia una maggiore vivibilità in un’area strategica e molto sollecitata della città che si trova a ridosso di piazza San Babila.

Già un anno fa, lo scorso 21 giugno, il Comune aveva portato avanti la richiesta di alcune modifiche al cantiere. Da allora non è mai cessata l’interlocuzione formale fra l’Amministrazione, l’impresa,  i residenti e i commercianti.

Nelle settimane scorse Comune e costruttori hanno effettuato sopralluoghi per definire il nuovo perimetro di cantiere e ieri,  dopo la bocciatura di due proposte dell’impresa giudicate insufficienti dall’Amministrazione, è stato raggiunto un accordo che verrà attuato la prossima settimana fino alla realizzazione del nuovo cantiere.

Il fronte del cantiere su largo Toscanini verso corso Europa sarà arretrato di 6 metri e questo consentirà l’allargamento del passaggio pedonale e una maggiore visibilità tra i due lati di via Borgogna e dal porticato di piazza San Babila verso via Durini. Un altro arretramento di 6 metri è previsto sul lato opposto, verso la via Mascagni e la cerchia dei Bastioni eliminando la cuspide del cantiere e riducendo l’impatto.

Si ricorda che l’autosilos di via Borgogna è stato oggetto di una lunga e complessa transazione tra Comune e imprese costruttrici che ha permesso di cancellare 11 parcheggi decisi dalle amministrazioni precedenti.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


3 thoughts on “Milano | Zona San Babila – Approvato il parcheggio di via Borgogna

  1. Wf

    Milano, movida al Museo della scienza: street food e musica fino a mezzanotteMilano, movida al Museo della scienza: street food e musica fino a mezzanotte
    Il sottomarino Toti al Museo della Scienza

    Nelle sale di via Olona. Obiettivo: trovare sponsor dopo le date di lancio. Come a Brera si punta sulla carta eventi: i visitatori sono in aumento del 35% in via San Vittore

    Grazie a Expo 2015 Milano ha fortemente incrementato la sua attrattività e, di conseguenza, il turismo – spiega Fiorenzo Galli, direttore del museo -. Anche noi abbiamo registrato una crescita costante di visitatori che si inserisce in questo trend cittadino, anche per diversificazione di pubblico. Anche il 2017 è iniziato bene, con un incremento nei primi cinque mesi del 35 per cento rispetto allo stesso periodo del 2016. Ma vogliamo fare ancora meglio. La proposta delle “Cult night” mira a modulare l’offerta, permettendo di conoscere il museo in una veste diversa, con occasioni di intrattenimento in spazi culturali,
    come avviene nelle città che sono mete di vacanza tradizionali”.

    Il programma della serata, che inizia alle 19 con ingresso solo da via Olona 6, prevede il concerto degli Hound Dog Rockers, gruppo rockabilly italiano, dalle 20,30 alle 22 nel padiglione navale, preceduto e seguito da dj set anche nell’area del Toti. In giardino il pubblico troverà alcuni food truck con specialità asiatiche, sandwich, piatti a base di mozzarella, gelati e cocktail.

    Ecco cosa intendo quando parlo di città che mi piace.
    Fermento culturale simile alle città estere.
    Cultura e anche svago insieme.
    E perché no che diventano attrattori di turismo sensibile culturale vivace e non grigio.

    Milano sta cambiando e risorgendo pian piano.

  2. GArBa

    parlando dell’argomento del post, viste le attuali tendenze progettuali dell’industria automobilistica, il disporre di parcheggi interrati come questo, facilmente integrabili con punti di ricarica per auto elettriche, potrà costituire un ottimo argomento per incentivare la mobilità con questo tipo di veicoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.