"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Ticinese – Quasi ultimata la nuova sede di Emergency

Il cantiere di via Santa Croce 19 è quasi a buon punto. Qui aprirà i battenti la sede di Emergency, con un centro polivalente che opererà a fini culturali, sociali, educativi e formativi. La onlus ha previsto anche un’area esterna aperta al pubblico, con luoghi dedicati ai giovani, luoghi di aggregazione e dibattito, oltre ad aree per l’assistenza alle fasce deboli.

L’immobile era da anni in stato di abbandono e diverse volte occupato da centri sociali, non ultimo lo Zam. Ci troviamo proprio di fronte alla Basilica di Sant’Eustorgio al Ticinese.

L’edificio realizzato negli anni Quaranta del Novecento, come scuola, ha una superficie di 2.600 mq.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


8 thoughts on “Milano | Porta Ticinese – Quasi ultimata la nuova sede di Emergency

      1. Anonimo

        Ma va la…
        E’ la Sede principale in pieno Centro di Milano di una delle più grosse Onlus Italiane con oltre 50 milioni di fatturato e 7milioni di risultato netto nel 2016. Non è un poliambulatorio in una zona di guerra o un presidio mobile in una zona “difficile”

        Credo sia giusto anche a livello simbolico che abbiano una sede importante ed adeguata, come mi sembra che sia dalle foto.

      2. -Ale-

        Veramente, ogni volta che si recupera un edificio abbandonato o aree dismesse, abusivi, clandestini, senzatetto diminuiscono invece di aumentare… poi questo per alcuni è un problema perchè riduce le possibilità di fare polemica. Mi spaice per te, che avrai nostalgia del centro sociale da criticare…

        Confermo, una buona notizia!

  1. Mattb1

    Ottima notizia, peccato l’aver cancellato il bellissimo murales che c’era prima e invece abbiano lasciato la chiesa ancora lorda di tags…

  2. The doctor is: IN

    A vedere le tag sulle pietre di una basilica millenaria mi viene da piangere.

    Il prossimo che mi dice che sono “artisti” lo impiccherei al pennone più alto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.