"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Moncucco-Romolo – La volta buona per via Schievano

Che sia la volta buona per via Schievano? Ci troviamo a due passi dallo IULM, dalla fermata della M2 di Romolo e dai Navigli di San Cristoforo, eppure quest’area è in forte degrado da diverso tempo. Un progetto annunciato anni fa per l’area occupata da un piccolo stabilimento industriale abbattuto nel 2011, ma che ancora non aveva visto l’alba.

Ora il progetto, finanziato da Beni Stabili e realizzato dallo studio Progetto CMR (Massimo Roj architects), coinvolge la costruzione di 3 edifici innovativi e, in accordo con il Comune di Milano, la realizzazione di alcune infrastrutture. Questo progetto contribuisce alla creazione del nuovo Design district, poichè si situerà in una posizione strategica, caratterizzata dalla presenza del Campus dell’Università IULM, dellla Scuola Politecnica di Design e del vicino fashion district di Via Tortona. La costruzione degli edifici mira ad ottenere la massima efficienza energetica e sarà certificato Leed Core & Shell con il livello Gold.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


7 thoughts on “Milano | Moncucco-Romolo – La volta buona per via Schievano

  1. Silvio

    Speriamo sia davvero la volta buona. Peccato per l’edificio a libri sovrapposti apparso nei primi rendering ma rispetto allo stato di totale abbandono in cui versa la zona ora anche questo progetto è a dir poco esaltante! Dita incrociate!

  2. Andy

    Spero che questo rendering non ricalchi quello che poi avverrà: gli edifici sono osceni, a meno di volerli utilizzare per i residenti “con l’intestino pigro”.
    Ma quando vedremo un progetto che anziché prevedere la costruzioni di uffici o casermoni alti e terrificanti veda spazi per lo sport e il tempo libero? Chissà se i soloni del comune di Milano si sono mai chiesti dove possano praticare sport i residenti!
    Un’ultima nota: in questa via, nel 1980 le maledette Brigate rosse (comuniste) uccisero 3 poliziotti solo come atto dimostrativo. A sparare fu anche quel “Peppa pig” di Mario Moretti

  3. Anonimo

    Speriamo che lo facciano presto, considerando anche che la zona è presidiata “militarmente” dai ròm, completamente degradata. I ròm andrebbero arruolati nell’esercito italiano, sono eroici, nemmeno nella prima guerra mondiale si erano visti dei soldati mantenere la posizione come i ròm di via schievano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.