"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Zona Duomo – Cantiere via Marconi: aggiornamento a fine agosto

Proseguono i lavori in via Marconi, la strada impercettibile che separa piazza del Duomo da piazza Diaz all’altezza di via Dogana. Grazie agli oneri di urbanizzazione del palazzo della Società Reale Immobili Spa, la piccola via è diventata pedonale. Intervento oramai quasi concluso, che ha visto sistemare l’area centrale con masselli in beola e nuove aiuole ai bordi del percorso tranviario. Unica sorpresa, che non capiamo a dire il vero, dai rendering sembrava che il lato occidentale della via (la parte opposta al binario del tram) venisse allestita con degli alberi (qui i rendering), cosa che invece non è accaduta, forse problemi tecnici dovuti a sottoservizi non calcolati che hanno impedito la piantumazione degli alberelli?

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


4 thoughts on “Milano | Zona Duomo – Cantiere via Marconi: aggiornamento a fine agosto

  1. -Ale-

    A guardare i rendering a me sembra che ipotizzassero grossi vasi che contenessero gli alberelli… che spero vengano messi.

    I rendering hanno sempre più alberi, biciclette, belle ragazze e bimbi felici di quanto poi ce ne sia nella realtà.

    Comunque è un intervennto che mi piace.

  2. Nicola

    Dovrebbero estendere la riqualificazione a tutta piazza Diaz, al momento tra le piazze a più alto potenziale del centro ma sprecate a area di sosta e parcheggio. Quanti negozi e attività potrebbero nascere anche lì (creando lavoro e portando ricchezza), rimane invece una piazza tutto sommato squallida a due passi dal Duomo che turisti e milanesi si guardano bene dal frequentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.