"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Genova – Il nuovo condominio al posto del Mercato Rionale

In viale Coni Zugna, all’altezza di via Savona e all’angolo con via Fra’ Luca Pacioli c’era un edificio ad uso commerciale, uno dei tanti Mercati Rionali di Milano. Il mercato era disabitato da lungo tempo e l’edificio che si trovava sul retro della palazzina di viale Coni Zugna 59 venne demolito nel 2014.

Dopo tre anni di cantiere la nuova palazzina ha preso forma.

Non è certo un capolavoro di architettura residenziale, ma più dignitosa di altee costruite recentemente e sicuramente più bella dei rendering apparsi agli inizi. Anche quest’edificio residenziale è di classe A.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


2 thoughts on “Milano | Porta Genova – Il nuovo condominio al posto del Mercato Rionale

  1. Anonimo

    Certo, è più dignitosa di altri edifici recenti ma…

    Non si potrebbe dare un bonus di cubatura a chi faccia progettare l’esterno degli edifici a un bravo architetto, magari con un concorso pubblico?
    Sarebbe un incentivo a migliorare la qualità media di quel che si costruisce ed evitare cose un po’ “balneari” come questa. (sembra un po’ il recladding di una pensione di Rimini!)

  2. M. M

    Ma ancora che si autorizzano tali edifici immondi? I progettisti di questo informe sgorbio dove credevano di stare, a viserbella? A Gatteo a mare? Costruire in stile milanese e lombardo gli fa troppo schifo?? Inguardabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.