"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Garibaldi – Inaugurato il palazzo del Cinema Anteo

Foto Lapresse – Matteo Corner
02/09/2017 Milano (Italy)
Il nuovo Palazzo Del Cinema Anteo quasi pronto per l’inaugurazione – Il nuovo Palazzo Del Cinema Anteo quasi pronto per l’inaugurazione – fotografo: Matteo Corner

Riapre l’Anteo di via Milazzo, da oggi il Palazzo del Cinema aperto a tutti i cittadini, un luogo di incontro per tutti i cinefili della città e non solo. Al suo interno trovano spazio 11 sale per totali 1.150 posti a sedere e poi bar, ristoranti e un cortile. Un nuovo luogo di socialità e cultura, fra via Milazzo e piazza XXV Aprile, grazie anche alla nuova biblioteca pubblica dello spettacolo. L’immobile, comunale, è stato affidato alla gestione della società per 28 anni.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


One thought on “Milano | Porta Garibaldi – Inaugurato il palazzo del Cinema Anteo

  1. Dado

    Milano = Tirana! Palazzo del cinema = molta enfasi e retorica mediatica, peccato. Non mi sembra questa rivoluzione tanto sbandierata dal comune, dopotutto. E’ il vecchio oratorio. Le persone mangiano e si incontrano da sempre nei cinema. Ci mancva solo la lode delle toilette, che ho pure letto da qualche parte!!!! Questo sembra piu’ un multisala di provincia pche il palazzo del cinema di una metropoli. Il vero palazzo del cinema doveva sorgere al Lido di Venezia, sic, quello si’che si meritava il nome, poi ahime falli’ tutto. Almeno questo qui è realtà. Detto questo, speriamo solo che non chiuda, e che crei cultura. Molte cose non mi piacciono degli interni, vabbeh fa niente, ma la cosa piu’ brutta in assoluto e che davvero fa a pugni con il contesto del chiostro antico adiacente è quella enrome scala di servizio esterna di metallo nemmeno verniciata: brutta, sgraziata, ingombrante, miserabile e davvero enorme. Ma perchè non l’hanno schermata!!! Ribadisco, Milano = Tirana!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.