"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Venezia – Un’indecente aiuola

Giardini Pubblici Montanelli, questa è l’immagine che i turisti e i cittadini possono ammirare passando davanti al Museo di Storia Naturale di Milano. Forse non dovremmo aggiungere altro, perché le foto sono abbastanza chiare.

Il Comune di Milano nei mesi scorsi ha avuto un palese problema col settore verde e giardini, ma vedere questi incolti cespugli in bella mostra davanti ad un bel museo ci lascia alquanto sconcertati.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


3 thoughts on “Milano | Porta Venezia – Un’indecente aiuola

  1. Adriano

    Grande maran che ha cambiato il gestore del verde…e si vedono le conseguenze.Spero che la gente si ricordi…
    In via California ci sono dei cespugli, probabilmente con ambrosia, tra il marciapiede e la strada praticamente vicinissimno alla scuola di via bergognone.
    Gia segnalato al nostro assessorone

  2. Marina P.

    La siccità di questa estate ha fatto moltissimi danni anche ai balconi più amorosamente accuditi. Faccio notare che, a parte le piante secche, nelle foto si vedono fori vuoti nelle pacciamature in pvc. Non si tratta tanto di piante morte quanto di piante appena messe a dimora che sono state rubate da “cittadini che pagano le tasse”: così si definiscono quando vengono sorpresi.
    E’ un problema che tocca tanto le aiuole pubbliche quanto le fioriere davanti a negozi e locali pubblici. Sere fa davanti a un ristorante è stata beccata (e ha rischiato una carica di legnate) una distinta signora con tanto di guanti di plastica, paletta e vasetti.

    1. Anonimo

      Aspetta un attimo. Fammi capire:

      Quell’aiuola è tutta secca perchè ha fatto caldo anche se è stata progettata dal Comune specificatamente con piante rustiche e “spontanee” per ridurre la munutenzione e per sopportare meglio il cambiamento climatico e non aver bisogno di ettolitri di acqua come un giardino tradizionale. (a parte il fatto che i prati di Milano sono al momento tutti verdissimi dopo le ultime piogge….).

      In ogni caso i solerti giardinieri sono venuti, han guardato il devasto. Non devono aver trovato la situazione un gran che grave perchè lo han lasciato tale e quale ed hanno soltanto individuato un paio di piantine da rinnovare (il resto era ancora buono e non bisognoso di niente come si vede dalle foto). Appena ripiantate con amore e cura è arrivato un cittadino “che paga le tasse” (il solito becero/a benpensante Milanese quindi) è andato li e le ha rubate con la paletta!

      Tutto è possibile….ma secondo me è semplicemente una aiuola di cui nessuno si prende cura da tempo. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.