"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Cordusio – Il Palazzo di via San Prospero 2 e le inferriate

Desideriamo portare all’attenzione dei lettori, grazie anche ad una gentile segnalazione, un cambiamento che secondo noi non sarebbe dovuto avvenire, ma tant’è. Qualcosa di simile era già accaduto al palazzo di via Dante 12/San Tomaso 10, dove nel 2013 vennero ricavate alcune vetrine da precedenti finestre, trasformando poi gli spazi da banca a negozio di abbigliamento.

Una cosa simile si è oggi verificata anche al palazzo di via San Prospero 2, angolo via Broletto, dove sono state eliminate le belle inferriate di inizio XX Secolo, che da tempo immemorabile ingentilivano il piano commerciale da sempre adibito a banca.

Ipotizziamo che ciò sia avvenuto per consentire all’istituto bancario di esporre nelle nuove “vetrine” prodotti o cartelli. Peccato si sia però perso per sempre l’aspetto originario del palazzo. Ci chiediamo come mai la Sovrintendenza non sia intervenuta per fermare o limitare queste modifiche ad un palazzo di indubbia importanza storica.

Et voilà le grate eliminate.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


4 thoughts on “Milano | Cordusio – Il Palazzo di via San Prospero 2 e le inferriate

  1. alberto tadini

    Già, la Sovrintendenza…
    Propongo che Urbanfile provi a intervistare il pezzo più grosso possibile della Sovrintendenza e faccia queste domande.
    Se accetteranno di rispondere…

  2. Wf

    Si spiega solo se intendono venderlo e farci un negozio con vetrine lato strada.

    Poi l’assurdità che anche in via san prospero i marciapiedi siano in bitume come nella periferia di Bucarest non la commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.