"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Brera – Una passerella per collegare Pinacoteca e Palazzo Citterio

Un corridoio trasparente che collegherà il Palazzo di Brera, e quindi la Pinacoteca, con Palazzo Citterio, ormai arrivato alla conclusione dei lavori per la sua riqualificazione e il suo restauro. Infatti presto il Palazzo di via Brera 12, acquistato negli anni Settanta per diventare parte della Grande Brera e che, dopo quarant’anni di vari cantieri e sospensioni, è pronto finalmente per ospitare parte dell’esposizione museale. Questa nuova ala della pinacoteca di Brera dovrà essere collegata al resto del museo, ed ecco rispuntare il progetto di una lunga passerella che scavalchi l’Orto Botanico e colleghi pedonalmente i due edifici confinanti. Il progetto pare sia stato affidato ad un importantissimo studio di architettura e progettazione, con sede a Hong Kong, e che spesso collabora con l’Architetto Renzo Piano.

Il progetto è ancora ‘segreto’, anche perché deve essere approvato da Soprintendenza e dall’Università Statale, proprietaria dell’Orto Botanico.

Infatti la struttura, in vetro e acciaio, partirebbe dal corridoio Albini, al primo piano della Pinacoteca, all’altezza delle Sale Napoleoniche, per proseguire dritta e curvare all’altezza del giardino di Palazzo Citterio, dove si collegherà ad una stanza già predisposta all’ultimo piano. Il ponte dovrà attraversare naturalmente la parte meridionale dell’Orto Botanico, che fu voluto dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria nel 1774, insieme all’osservatorio astronomico, spazio tutelato dalla Soprintendenza come monumento, e perciò sottoposto a precisi vincoli. La nuova struttura dovrà quindi integrarsi col giardino e le piante, nel rispetto ambientale anche di questo spazio, che è un’oasi di silenzio e tranquillità, frequentato ogni anno da circa 140 mila visitatori l’anno. Orto che a breve dovrà subire una piccola riqualificazione, con un intervento all’arboreto e alla pavimentazione.

Adesso non ci resta che attendere i vari commenti delle parti interessate, e vedere se il collegamento aereo sarà realizzato e come.

Di seguito due immagini di nostra creazione per mostrare un eventuale passerella (le immagini sono solo evocative e non si tratta del vero progetto).

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


11 thoughts on “Milano | Brera – Una passerella per collegare Pinacoteca e Palazzo Citterio

    1. Roberto Arsuffi Posta autore

      Guarda che è un nostro fotomontaggio, non è il progetto presentato. La passerella l’ho presa da una banca, mi è servita per dare un’idea. Anch’io spero non la realizzino così

  1. Anonimo

    Cioè la copertura in vetro del cortile di Brera no e questa “cosa” in mezzo all’orto botanico si?
    Mi sembrano matti…

  2. CM

    a parte il muro di cinta, non mi pare vi siano ostacoli da superare (dall’orto si vedeva il cantiere). Perchè si deve fare il collegamento al primo piano, anzichè unire i due giardini?

      1. Wf

        progetto pare sia stato affidato ad un importantissimo studio di architettura e progettazione, con sede a Hong Kong, e che spesso collabora con l’Architetto Renzo Piano.

  3. Max.rox

    Immagino la felicità di chi ha speso paccate di milioni per comprare un appartamento che affaccia sull’orto botanico e di vede spuntare una passerella di fronte al balcone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.