"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Volta – Cantiere sospeso per ritrovamento archeologico

A quanto pare si sono fermati i lavori per la seconda “serra” del complesso Fondazione Feltrinelli progettato da Herzog & de Meuron, che dovrebbe essere costruito dietro il secondo casello di Porta Volta tra il piazzale Baiamonti, viale dei Bastioni Di Porta Volta e viale Montello.

Qui, fino a qualche mese fa, vi era il distributore di benzina Tamoil e durante i lavori per la rimozione dell’impianto delle cisterne dei carburanti sono venuti alla luce i resti di mura spagnole che si sapeva vi fossero ma non in questo stato conservativo.

Le mura sono “affogate” nel terreno e per ora emergono per pochi centimetri. Ora bisogna vedere come saranno preservate e se il progetto per il secondo palazzo sarà portato a compimento o sarà scelta un’altra soluzione. Comunque sia, le mura saranno preservate in loco.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


8 thoughts on “Milano | Porta Volta – Cantiere sospeso per ritrovamento archeologico

  1. Andrea

    Secondo me bisognerebbe proseguire con la costruzione dell’edificio dedicando il piano terra esclusivamente ai resti. Ricordiamoci che il progetto di Herzog & de Meuron prevede due edifici che danno su piazzale Baiamonti, ora come ora la fondazione Feltrinelli e la sede Microsoft non sono altro che un’opera incompleta.

  2. Pierre

    A me invece il progetto di Herzog & de Meuron piace molto. Concordo con chi propone di lasciare piano terra come piano “museo” in caso che bisogna preservare i ritrovamenti.

  3. Teo

    Questo lo conservano (1600) mentre il quartiere romano/medievale che ritrovarono sotto piazza meda, (con successiva costruzione del parcheggio) l’han raso al suolo. ma con che criterio fanno le cose???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.