"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Biblioteca degli Alberi, cantiere a metà ottobre 2017

Non possono mancare gli aggiornamenti dal grande cantiere che è la Biblioteca degli Alberi a Porta Nuova. L’erba seminata poche settimane fa si sta facendo largo e ora inizia a vedersi un bel tappeto verde. Nuovi alberi e nuovi cespugli sono già stati piantati.

Abbiamo sbirciato anche nel settore a occidente della Passeggiata Luigi Veronelli (la discesa che da Piazza Gae Aulenti conduce a via de Castillia e all’Isola. Qui sono in corso i lavori per realizzare la “scalinata” per discendere il dislivello tra il podio e la via sottostante. Sempre in questa zona in origine doveva esser costruito un asilo, al momento sospeso.

 

Al centro del parco è comparsa una struttura curiosa che servirà a supportare le altalene per lo spazio dei bambini.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


3 thoughts on “Milano | Porta Nuova – Biblioteca degli Alberi, cantiere a metà ottobre 2017

  1. alberto tadini

    Forse è un poco fuori argomento ma guardate la prima foto: in primo piano degli arbusti che francamente mi sembrano “buttati lì” e tera che sta uscendo dai cordoli. Sullo sfondo , il centro della rotonda con alberi e un bel praticello verde.
    Penso tutti siano d’accordo con me che il prato è decisamente più bello e più elegante.

  2. The doctor is: IN

    OT: visto che avete fotografato largo De Benedetti….

    se farete un altro articolo sui “pali inutili”, riprendete le foto… qui ce n’è una caterva, cosa particolarmente irritante perché qui è tutto nuovo e quindi non è frutto di stratificazione.

    In particolare, ci sono segnali della pista ciclabile e di attraversamento pedonale posti a pochi cm dai lampioni… bastava attaccare i cartelli ai lampioni senza mettere nuovi pali.

    Idem in via M Gioia per il nuovo attraversamento pedonale: ci sono i riflettori per illuminare le strisce (e non si sa perché sono degli orribili riflettori standard invece di quelli apposta per le strisce pedonali che si usano ovunque…) e poi il segnale messo DAVANTI al palo del riflettore a 3-4 cm di distanza con un altro palo… mah….

  3. M. M

    Una città rovinata dai pali.. E non si fermano. Almeno li facessero neri e anti affissioni.. Invece manco quello. Capitale del design.. Jajajajaja

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.