"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Simonetta – Cantiere di via Stilicone 15

 

In via Stilicone 15, dopo anni dall’inizio delle demolizioni iniziate nel 2011, finalmente riparte il cantiere per la costruzione di una palazzina residenziale. Ci troviamo nel quartiere un po’ defilato che gravita attorno alla cinquecentesca villa Simonetta.

La nuova architettura, costruita dove si trovava un vecchio magazzino, è, come si può vedere dalle due immagini presenti sul cartello di cantiere, una graziosa palazzina realizzata nello stile di moda dall’architetto Roberto Galbiati.

Sette piani realizzati sul lato meridionale del lotto e che affacciano sul complesso molto particolare che è la Galleria Lia Rumma, uno spazio espositivo di arte contemporanea, una vera e propria Kunsthaus, modernissima e dalle ampie sale. Tra i suoi artisti: Vanessa Beecroft, William Kentridge, Gary Hill, Shirin Neshat, Marina Abramovic, Anselm Kiefer e Joseph Kosuth; Aldo Rossi, Clegg & Guttman, Förg, Mucha e poi Alberto Burri, Cindy Sherman e Thomas Ruff.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


7 thoughts on “Milano | Simonetta – Cantiere di via Stilicone 15

  1. Bbb

    Volete fare investimenti? Comprate in via stilicone, di fronte allo scalo farini, collegata da poco con metro. I prezzi schizzeranno

  2. Ludo

    a me questo stile “alla moda” come lo definite sembra orribile… La città si sta riempiendo di monoliti grigi con finestre scoordinate e strutture aggettanti di metallo a mo’ di gabbie… questo qua poi è particolarmente sgraziato a mio avviso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.