"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – La Biblioteca degli Alberi: aggiornamento 22 novembre 2017

Non solo il cantiere di CityLife è in grande fermento in questi mesi, ma anche il cantiere di Porta Nuova e il Parco della Biblioteca degli Alberi.

La progettazione del parco è stata affidata allo studio Inside-Outside. Solo qualche giorno fa abbiamo avuto l’onore di pubblicare le foto del parco e del cantiere visti dall’alto.

Partiamo con qualche foto da piazza San Gioachimo, dove sono state piantumate le nuove piante.

Una vasta occhiata sulla parte adiacente a piazza Gae Aulenti, dove sono state aggiunte altre pianticine.

Per ultimo ci siamo dilettati a fotografare l’autunno nel tratto già realizzato del parco in via de Castillia e ai piedi del Bosco Verticale.

Di seguito alcune immagini dalla giornata di sabato 18 novembre, quando all’incirca 300 cittadini hanno partecipato ad ARRIVANO GLI ALBERI! Ovvero una serie di visite guidate, organizzate da Porta Nuova, che hanno dato la possibilità di scoprire da vicino il futuro parco pubblico e gli alberi delle foreste circolari.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


19 thoughts on “Milano | Porta Nuova – La Biblioteca degli Alberi: aggiornamento 22 novembre 2017

  1. Konrad

    Qualcuno sa se è previsto il posizionamento di una cancellata, che possa proteggere il futuro parco almeno nelle ore notturne?

    1. -Ale-

      Ho partecipato alla visita. La cancellata non è stata prevista, per ora. L’architetto stesso lo ha sottolinetato, parole sue: “dipenderà da come la cittadinanza recepirà il parco”… tradotto: lo vogliamo lasciare aperto, speriamo di farcela.

      Possiamo sbizzarrirci con le previsioni catastrofiche, ma è vero che fino ad ora tutta l’area Porta Nuova non è recintata (incluso il bel parchetto dietro il Diamantone) e in 3 anni non si sono registrati segni di degrado. L’area funziona: no scarabocchi, no bivacchi, no sporcizia…
      La presenza di guarde private fa la diffenza, ma credo anche che si possa dire che la zona è così viva, frequantata e ben gestita (illuminazione, qualità dei materiali) che rende più difficile l’attuarsi di vandalismi o la presenza di sbandati.

      Auguriamoci di vince questa scommessa (cosa che darebbe fastidio a molti catastrofisti)

        1. -Ale-

          Non mi risulta un “boleltino quotidiano”, ma un caso per Gae Aulenti… il problema e Corso Como dove il popolo della movida acquista droga dagli spacciatori. Ma appena sali su in Gae Aulenti, nonstante Corso Como è a 2 passi, le cose migliorano rapidamente. Basta andare a vedere di persona.

          Proprio questa vicinanza con una zona problematica (stazione Garibaldi inclusa), che però non reisce a contaminare Pta Nuovai, rende ancora più interessante lo studio di come stanno gestendo la zona.

          1. Anonimo

            Ale, non è che sei l’unico che in Piazza Gae Aulenti ci va spesso! 🙂

            Comunque siam d’accordo che la Piazza in se è ok, ma è vero che appena scendi la situazione è meno idilliaca (da tutti i lati cui vai), specie la sera tardi.

            Niente a confronto del disastro che son diventati i Navigli, ma pur sempre non sei nel giardino del’Eden. In ogni caso speriamo resti governabile (e comunque a Milano c’è di ben peggio, lo sappiamo tutti)

      1. Adriano

        Bastano le guardie per ora. il degrado e la gente di m. di sera sta tutta nella zona navigli.
        Anche a city life con le guardie tutto bene

  2. Wf

    Che belle le piante già rosse.

    E sistemano anche quello schifo che era lo slargo davanti a s.gioachimo e via fara

    Non vedo l’ora che finiscano.

    Sono in concorrenza con citylife ormai…

    Vediamo chi vince la sfida

    1. Dado

      Non c’è gara! Per qualità dei lavori, tecnica, progetto e perchè no, dialogo con il quartiere. Porta nuova è uno dei parchi moderni piu’ belli d’Italia e non solo. Esagero, diventerà il parc Guell di Milano, Alé!

    1. -Ale-

      Una grande vasca è prevista nell’angolo verso Via Sassetti. Una sorta di laghetto artificiale dove si prevede di metere anche dei pesci. (lavori già in corso)

      Definire che Porta Nuova è il suo parco sono un FAIL perchè ci sono ritardi… significa dire anche che tutto City Life è un enorme FAIL (andate a vedere il planning definito 10 anni fa). Definire questi interventi di qualità un Fail è una forzatura senza senso secondo me.

          1. Anonimo

            Siamo OT e ci perdoneranno gli altri, ma di che parti sei ?
            Senza polemica naturalmente, solo curiosità.
            Del resto non mi permetterei mai di contraddire un filologo (che tra l’ altro
            mi ha dato un kudos per ‘giargiana’ qualche giorno fa)

  3. Anonimo

    Cmq dovevano unire il pezzo davanti alla chiesa con il marciapiede della chiesa stessa… cosi ti ritrovi la piccola piazza con la parte in porfido appena sistemate, pave mal messo e attaccato alla chiesa marciapiede in asfalto… tutto su tre livelli differenti… cosiderando che i 20 metri di strada in pavè sono completamente chiusi al traffico, potevano fare una riqualificazione totale di quel pezzo

  4. giovanna

    Scusate, ma per quanto riguarda l’area intorno alla fondazione feltrinelli lato viale crispi, che cosa si sa ? Per ora è tutto fermo, non una pianta né una ciclabile che colleghi piazza baiamonti con piazza 25 aprile. C’è ancora un pezzo delle vecchie mura direi fatiscente ricoperto di macerie con teloni azzurri. Veramente deprimente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.