"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Biblioteca degli Alberi: aggiornamento fine novembre 2017

Un bell’aggiornamento “dall’alto” del grande cantiere della Biblioteca degli Alberi. Come sempre cerchiamo, almeno una volta la settimana di aggiornare le immagini del parco in costruzione tra Porta Nuova, Porta Garibaldi e l’Isola.

Naturalmente le immagini sono state scattate dal belvedere della torre di Palazzo Lombardia.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


13 thoughts on “Milano | Porta Nuova – Biblioteca degli Alberi: aggiornamento fine novembre 2017

  1. Anonimo

    Ma all’interno di tutte quelle strade, stradine, strutture ci entrerà qualche albero?
    Scusate ma questo parco mi sembra troppo freddo e… troppo poco “parco”.
    Opinione personale ovviamente.

    1. Anonimo

      Secondo me devi immaginarlo fra 30 anni quando gli alberi son cresciuti. In realtà anche il Parco Sempione è disseminato di strade e stradine (anche molto grandi quelle centrali, pur se meno “geometriche”) e di strutture di ogni genere ma con gli alberi alti non te ne accorgi.
      In fondo è un parco urbano e non un’oasi di ripopolamento del WWF.

      1. Filologo Romanzo

        Anche, forse anche di più, i Giardini Montanelli. Questo parco è una bellissima reinterpretazione contemporanea del giardino all’italiana, peccato che per pensarci ci sia voluta un’olandese.

  2. Luca Algeri

    Ancora con sta storia di due alberi in croce ! Gli alberi saranno 450 e gli arbusti 90.000. E’ ovvio che adesso lo vedete spoglio. Non è finito ed è anche inverno. Aspettate almeno 5-6 anni no ! Poi giudicherete (tra l’altro a piantare altri alberi si farà sempre in tempo). Anche il bosco verticale appena costruito sembrava spelacchiato. Ora a distanza di due anni, con essenze cresciute, tutti lo vogliono e tutti lo copiano …

    1. Anonimo

      Se i numeri son corretti il parco (96.000mq) diventerà presto una giungla inestricabile con 90.000 arbusti (1 per mq compresi i vialetti…).
      450 alberi sono invece uno ogni 200 mq che in fondo non è l’Amazzonia ma ci sta.

  3. Michele

    Non serviranno 30 anni, vedrete che già in 3/4 anni gli alberi cresceranno e cambieranno tantissimo (si veda gli alberi piantati nella stessa zona circa 4 anni fa) e già in questa primavera ci sarà l’esplosione della fioritura.
    Smettetela di fare i milagno

    1. marshall

      A quello che si può vedere ora gli alberi non solo sono, effettivamente, troppo pochi, ma sono quasi sempre di specie medio piccole (e per di più a portamento colonnare tipo cipresso. Non si vedono, in quanto già piantato, grandi alberi a chioma espansa come platani, tigli, olmi, querce o altri alberi in grado di fare, una volta cresciuti davvero ombra, contribuire a mitigare bolla termica, produrre ossigeno, chiudere le visuali, far sentire il visitatore immerso nella natura.
      Non ci sono alberi lungo i percorsi, dove servono di più nei posti con estati calde come Milano dove nei parchi si va a prendere fresco. Hanno persino tolto quelli che, forse per sbaglio avevano messo sulla salita verso piazza Aulenti.
      Ci sono poi alberi come betulle che crescono poco e male, soprattutto nel clima di Milano e che sarebbero state da evitare.
      I percorsi sono effettivamente troppi, ridondanti e molti non portano da nessuna parte.
      E poi gli alberi sono disposti in cerchi uguali ciascuno con un solo tipo di albero: come se in una biblioteca ogni scaffale contenesse copie uguali dello stesso libro ….Più che una biblioteca una libreria degli alberi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.