"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Pasquirolo – Nuove luci in Galleria del Corso

La cara e poco considerata Galleria del Corso ogni tanto subisce un intervento per riqualificare l’immagine molto patinata e oscurata. Da pochi giorni sono stati istallati i nuovi faresti led che consentono una migliore luminosità in questa piccola galleria che collega il Corso Vittorio Emanuele con Piazza Beccaria.

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


9 thoughts on “Milano | Pasquirolo – Nuove luci in Galleria del Corso

  1. Anonimo

    Mi sembra (dovrei vedere dal vivo) che sia ancora cupa, che il miglioramento è limitato.
    Anche in Galleria Vittorio Emanuale c’è solo una fila di luci, ma più basse e forse più numerose e\o potenti. Sarebbe interessante capire cosa influenza così tanto il risultato finale. Qui inoltre i materiali e i colori delle pareti sembrano più scuri che in galleria V.E. Anche questo influenza?

    1. Andy

      Il risultato finale è dato anche dai colori del soffitto e delle pareti, che nella Galleria V.E. sono molto diversi da qui

    2. Anonimo

      Credo che il problema sia che mentre in Galleria l’illuminazione è tutta indiretta (per riflesso), mentre qui son banali fari messi li a far luce in tutte le direzioni.

  2. Luca D.

    È comunque un miglioramento, anche se per valorizzarla appieno ci vorrebbe un piano complessivo che possa trasformarla in qualcosa di diverso dal retrobottega di Corso Vittorio Emanuele, un punto di attrazione e non solo di transito

  3. Wf

    Finalmente.

    Perse hanno capito l’importanza di illuminare le zone architettoniche del cnetormdi Milano?

    Qualcosa si sta muovendo in questa foresta pietrificata?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.