"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Borgo degli Ortolani – Nuovo complesso residenziale Giusti Garden

In pieno Borgo degli Ortolani, il vecchio insediamento fuori le mura che col tempo si è trasformato in parte come Chinatown, sta vivendo, come altre parti di Milano, un periodo di rinnovo degli immobili. Infatti in via Giusti all’angolo con via Niccolini si trova un edificio per il terziario e magazzini anni Cinquanta in fase di demolizione.

Al suo posto sorgerà il complesso residenziale Giusti Garden. Sarà un edificio di 6 piani (l’edificio attuale ha due piani più un piano rialzato) realizzato con ampie terrazzamenti sia lato strada che lato corte interna. Al suo interno sarà realizzato anche un bel giardino condominiale.

Via Giusti 9/11 e via Niccolini 8 è, visto che al momento non è ancora stato demolito, un classico edificio industriale degli anni cinquanta (utilizzato ultimamente come uffici per una casa editrice e un istituto scolastico), senza grandi pretese architettoniche, uniche eccezioni, secondo noi, è la piccola tettoia dell’ingresso principale (il civico 9) e una graziosa decorazione in ceramica policroma che si trova incastonata nella balconata del secondo piano. Chissà se sarà salvata e riutilizzata?

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


One thought on “Milano | Borgo degli Ortolani – Nuovo complesso residenziale Giusti Garden

  1. Anonimo

    Dovrebbero imporre un rapporto massimo tra numero di piani degli edifici e larghezza delle strade li circondano.
    L’impato di questi sei piani in una via stretta è pesante! Già non c’è verde, solo asfalto, se poi copriamo pure il cielo… ecco ottenuta la città grigia che non piace a nessuno.
    Ennesimo casermone.
    Un pazzo così era più digeribile su una via larga, non nelle viette del borgo degli ortolani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.