"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Roma | Tor di Valle – Stadio e Business Park: ecco il nuovo progetto

A pochi giorni dall’approvazione da parte della Conferenza dei Servizi del discussissimo nuovo progetto dello Stadio della Roma e dell’attiguo Business Park, arrivano le prime immagini e indiscrezioni di come sarà realizzato questo nuovo comparto. Se i mesi passati sono stati spesi per discutere su come cassare le 3 iconiche torri, disegnate da Daniel Liebeskind e come recuperare il taglio di uno dei due ponti di accesso (pare che verrà costruito a carico dello Stato) si passa ora a vedere come prenderanno forma i nuovi edifici a sviluppo orizzontale. Certamente con la scomparsa dei grattacieli, il progetto ha perso parecchio della sua unicità ma sembra certo che l’architetto statunitense, autore tra l’altro della terza torre del progetto Citylife a Milano, continuerà a firmare il Business Park coadiuvato dalla mente geniale di Carlo Ratti. Dalle prime immagini che si vedono, si percepisce che la qualità del disegno é senza dubbio alta, ma a rendere il tutto più mediocre (speriamo davvero di essere smentiti) é il fatto che per recuperare le volumetrie necessarie al sostentamento dell’intera operazione si sia dovuti ricorrere ad una distribuzione degli spazi, più costipata e claustrofobica. Aspettiamo di vedere come evolve il progetto prima di giudicare, ma certamente non si può nascondere che si tratta di un’occasione persa di vedere un intervento molto iconico (ecco il progetto precedente) e che sicuramente avrebbe rilanciato Roma dal punto di vista delle nuove architetture e recuperare un certo appeal nel venir presa in considerazione dalle grandi aziende, nazionali ed internazionali, per basare il proprio quartier generale italiano. Staremo a vedere…

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Claudio Nelli, 43 anni, milanese, nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione. Ma il percorso non poteva finire qui e nel 2015 fonda Dodecaedro Urbano, un contenitore per nuovi progetti e nuove sfide che coinvolgeranno sempre di più lo sfaccettato mondo delle città


10 thoughts on “Roma | Tor di Valle – Stadio e Business Park: ecco il nuovo progetto

  1. Anonimo

    Mi sembra la versione in CEMENTO di Shining…

    Ma costruire le stesse volumetrie in altezza e mettere i parcheggi sottoterra per avere del verde a livello uomo non gli veniva?? Dovremmo fare una colletta per chi si occupa di urbanistica al Comune di Roma per pagargli un biglietto di Ryanair verso una qualsiasi città Europea (almeno copia qualche idea decente)

    1. Anonimo

      Basterebbe anche un a/r trenitalia, Milano è a 3h di treno, che vadano a vedere come si fa urbanistica e si creano spazi vivibili e piacevoli, non queste Scampia con finiture di pregio

  2. Matt

    Almeno rispetto al precedente le volumetrie sono state rispettate. Comunque per fare questa schifezza l’architetto deve aver preso male tutta la faccenda

  3. _

    Sembra un Business Park adiacente a qualche aeroporto del Nord Europa, dove si deve costruire basso per problemi di interferenze con gli aerei ed i parcheggi sono una distesa immensa per ovvi motivi.

  4. cittadino schifato

    ma a loro che gliene frega? goldman sachs intanto piazza i palazzoni con annesso stadiuccio come accessorio poi….viabilità ambiente questione morale etc etc is not my problem! ma i tifosi abboccano…poi dici che pallotta non aveva ragione a dargli dei fuckin idiots! e adesso portategli i soldoni al vostro ammerecano sennò la speculazione non marcia. Che zozzata! avallata dai difensori dell’onestà e della legalità (M5$ ah ah ah)Che mafia!!!
    questa città merita di sprofondare nell’oblio, VERGOGNA!

    1. Anonimo

      Ma semplicemente criticare un masterplan o un progetto edilizio venuto male, senza tirar dentro la Goldman Sachs, la speculazione, gli Ammerikani, i Grandi Gombloddi o la mafia?? 😉

  5. Andy

    Questa città è il fedelissimo specchio della media degli abitanti che ci vivono: cafoni, maleducati, prepotenti e incapaci di creare qualcosa di intelligente con le proprie mani.
    Ha detto bene l’utente “cittadino schifato” alle 16.50: “questa città merita di sprofondare nell’oblio”.
    Città invivibile e palla al piede del resto d’Italia, come peraltro storicamente è sempre avvenuto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.