"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Vigentino – Aggiornamento cantieri: dicembre 2017, II parte

Ecco la seconda parte dell’ aggiornamento fotografico effettuato da Vinceitaly tra i cantieri del Vigentino, che noi abbiamo diviso in due parti.

Tra le vie sorte senza un vero piano urbanistico decente (molte sono senza uscita e che seguono andamenti contorti), ci portiamo in via Gastone da Foix, dove è stato completato da diverso tempo questo nuovo condominio con giardino posto tra la via Foix e Muzio Attendolo Detto Sforza. A computo oneri di urbanizzazione è stata anche creata una vi che unisce le due vie, peccato che il tutto sia ancora chiuso dopo mesi.

Proseguiamo l’esplorazione del Vigentino arrivando in via Amidani e Antegnati: la buona notizia c’è. Nonostante non siano ancora cominciati i lavori per l’housing sociale nel complesso direzionale di ligrastiana memoria, le palazzine sono state tutte ripulite e riportate agli scheletri. Adesso appaiono ancora più spettrali e disabitate, anche se comunque qualche losca figura pare dimori ancora da queste parti.

Il tour si conclude in via Broni con le due torri un po’ tozze, dove una è stata completata già lo scorso anno e l’altra è ancora in fase di costruzione.

Per ultimo le foto del parco pubblico dietro le due torri, anch’esso ormai a buon punto.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


2 thoughts on “Milano | Vigentino – Aggiornamento cantieri: dicembre 2017, II parte

  1. Anonimo

    Vorrei segnalare la condizione pietosa del canale ticinello che scorre nella prima parte del quartiere vicentino e che arriva dalla darsena del ticinese. Con la costruzione della bretella al servizio del quartiere Ligresti, il canale è stato circondato da orti abusivi, catapecchie, rifiuti e qualche container trasformato in abitazione con tanto di cancello per impedire l’accesso. Ora credo che basterebbe poco per fare un piccolo parco lungo le sue sponde ridando vita a quello che 50 anni fa era un angolo di campagna intatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.