"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Napoli | Chiaia – Riqualificazione di Largo Principessa Pignatelli

Quasi conclusa la riqualificazione della zona dove è nata la stazione di San Pasquale linea6 della metropolitana di Napoli. I lavori consegnati alla cittadinanza, ancora interessano il restauro al monumento di Enrico Cosenz e la storica fontanella davanti il museo di Villa Pignatelli.

I lavori di rifacimento, voluti da Boris Podrecca che ha realizzato la stazione di San Pasquale, lasciano poco spazio alle auto. Una corsia a servizio dei palazzi, pochi posti. La nuova isola pedonale è quasi interamente dedicata ai pedoni. Tante le nuove panchine, tante le sedute intorno alle nuove aiole, che hanno visto anche il recupero delle essenze arboree già presenti.

Sistemato il pezzo di villa comunale interessata dai lavori, che hanno visto anche la piantumazione di cento nuovi alberi. Realizzato un ascensore e una discenderia che dalla stazione porta direttamente nel grande parco urbano voluto dai Borbone.

I lavori di rifacimento hanno interessato anche il tratto delle Riviera di Chaia che guarda verso piazza della Repubblica. I lavori hanno visto sostituite le vecchie mattonelline dei marciapiedi a favore della lastra Etena, e la sostituzione dei cubetti di porfido presenti sulla sede stradale a favore di asfalto fonoassorbente.

Render realizzato dall’architetto Boris Podrecca.

I lavori ultimati abbastanza fedeli ai render.

 

il monumento di Enrico Cosenz ancora in restauro.

 

uno dei tre ingressi realizzati a servizio della stazione San Pasquale

uno dei due ascensori a servizio della stazione.

 

la seconda entrata ancora da completare.

la zona riqualificata nei pressi del museo di Villa Pignatelli. Con le nuove panchine

 

Ingresso al museo di Villa Pignatelli

la fontanella in restauro

 

rifatti anche i marciapiedi davanti palazzo Guevara di Bovino, comprato di recente dal gruppo Alcott.

sostituiti i cubetti di porfido con asfalto fonoassorbente.

 

sistemata anche la parte di villa comunale interessata dal cantiere.

 

ripristinato lo stato dei luoghi. Realizzata un’entrata e un ascensore dentro la villa, per connetterla direttamente con la stazione della metropolitana.

l’ascensore interno alla villa, pannellato di verde dopo le proteste dei comitati che hanno soltanto imbruttita l’idea di Podrecca, che voleva rivestirlo di pannelli specchiati.

 

 

 

 

 

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.