"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Nuova – Piazza della Repubblica e il monumento ai caduti delle Foibe

Per ora l’unico monumento dedicato al ricordo delle Foibe (i massacri delle foibe sono gli eccidi ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia, avvenuti durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra, da parte dei Comitati popolari di liberazione jugoslavi) è stato collocato -una stele- sulla parete del Municipio 4 di Milano, in via Oglio 18, pochi giorni fa.

Si era parlato di un monumento da erigere a ricordo delle vittime di questa tragedia da collocare in piazza della Repubblica da molti anni. L’anno scorso il Consiglio comunale aveva approvato un odg con il quale impegnava “il Sindaco e la Giunta a fare erigere un monumento in memoria delle vittime delle Foibe in un luogo adeguato dal punto di vista urbanistico e simbolico, come appunto in piazza della Repubblica”, ma ancora non è stato realizzato. Naturalmente non sono mancate le polemiche a tal proposito, il SindacoSala ha replicato: Sono il primo a dire che il tema delle Foibe non sia abbastanza conosciuto edema giusto che l’amministrazione prenda posizione in modo ancora più chiaro, con iniziative e altro. L’anno prossimo lo faremo. Non capisco le polemiche. Nella delibera del Consiglio è spiegato chiaramente che il monumento non deve essere fatto a sede dell’amministrazione ma che bisogna trovare i fondi. (fonte Corriere della Sera)

Attenderemo di vedere se l’anno prossimo avremo un monumento a ricordo della tragedia delle Foibe in piazza della Repubblica da commemorare.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.