"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Palazzo Marino: torna il “piano Periferie”, un milione di euro per la rigenerazione urbana

Le zone del Corvetto, Nosedo e Porto di Mare

Fondi raddoppiati rispetto alla precedente edizione. Mercoledì 18 all’auditorium Baldoni l’incontro pubblico per raccontare le iniziative dell’anno scorso e lanciare il nuovo avviso

 

La sfida è ambiziosa: nel quadro della strategia di rigenerazione urbana, prioritaria per l’Amministrazione, stimolare e sostenere le iniziative promosse dalle molte realtà sociali presenti a Milano, capaci con il loro lavoro di migliorare la qualità della vita nei quartieri periferici, rendendoli più vitali, solidali, ricchi di offerte e opportunità per chi li abita. Perché i processi di riqualificazione della città non significano unicamente ristrutturazione di edifici, risistemazione di una piazza o di uno spiazzo verde, ma anche attivazione economica, promozione sociale, animazione sportiva e culturale, attraverso progetti che coinvolgano le reti territoriali e sostengano le organizzazioni dei cittadini.

Con un finanziamento di un milione di euro, la Direzione Periferie sta mettendo a punto la seconda edizione del “Bando alle periferie”, un avviso pubblico che verrà pubblicato nelle prossime settimane per finanziare progetti e interventi nei quartieri milanesi, aperto alla partecipazione di fondazioni, onlus, associazioni di volontariato, di promozione sociale, sportiva, culturale, di food policy e sostenibilità ambientale, sia a titolo individuale sia in forme di partenariato.

Le linee di indirizzo del Bando sono state appena approvate dalla Giunta. Oltre allo stanziamento, quasi raddoppiato dall’anno scorso, le principali modifiche rispetto all’Avviso precedente riguardano la durata delle iniziative proposte, che potranno svolgersi nell’arco di 10 mesi, da luglio 2018 ad aprile 2019, e gli ambiti di riferimento: non più solo i cinque più strategici già individuati con il Piano Periferie (Giambellino-Lorenteggio, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Adriano-Padova-Rizzoli, Niguarda-Bovisa e Qt8-Gallaratese), ma tutti i quartieri della città (ad eccezione del Municipio 1). Del milione complessivo, 600mila euro andranno a finanziare progetti che ricadono nei cinque ambiti, i restanti 400mila saranno invece dedicati agli altri quartieri di Milano.

Per presentare il Bando 2018 e raccontare le esperienze maturate l’anno scorso, l’Amministrazione chiama a raccolta tutti gli interessati in un incontro pubblico dal titolo programmatico “Bando alle Periferie – Una strategia per migliorare la qualità della vita nei quartieri periferici della città”, che si svolgerà mercoledì prossimo, il 18 aprile, all’Auditorium Enzo Baldoni in via Quarenghi 21, a partire dalle 17,30. Sono invitate tutte le associazioni intenzionate a partecipare all’Avviso pubblico e, tra gli altri, interverranno gli assessori Filippo Del Corno, Pierfrancesco Majorino e Gabriele Rabaiotti, oltre al delegato alle Periferie Mirko Mazzali e a Corrado Bina e Anna Prat della Direzione Periferie. Ospiti d’onore, i vincitori del Bando 2017, che racconteranno i progetti realizzati con il contributo dell’Amministrazione.

La prima edizione, lanciata nell’estate scorsa, aveva suscitato notevole interesse, dimostrato dalla partecipazione di 375 soggetti che hanno presentato, individualmente o in partenariato, 150 proposte, tra le quali sono poi stati selezionati i 14 progetti vincitori.

Le zone di Montalbino, Segnano, Prato Centenaro, Ca’Granda, Niguarda e Affori

 

La direttrice di via Padova e di via Palmanova, coi quartieri di Ponte Nuovo, Cimiano, Crescenzago e Adriano

Il Chiesa Rossa, il Quartiere Stadera e Torretta

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


2 thoughts on “Milano | Palazzo Marino: torna il “piano Periferie”, un milione di euro per la rigenerazione urbana

  1. Gian

    Dopo una campagna elettorale passata a sbandierare il nuovo credo… ecco i risultati 1 mln non é neanche una goccia nel mare. Le periferie sono una polveriera …tutto questo non mi sembra neanche “il minimo sindacale” …che delusione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.