"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Ponte Seveso – Le strisce al “salto” in via Marinella

In via Marinella, una traversa di via Zuretti e di via Sammartini nel quartiere di Ponte Seveso. Recentemente è stata riasfaltata e naturalmente si è dovuto ripristinare la segnaletica orizzontale. Nonostante i cartelli che vietavano il parcheggio, qualcuno ha pensato bene di fare come sempre e ignorarli. Qui gli operai hanno dovuto concludere i lavori di verniciatura mentre chi doveva rimuovere l’auto parcheggiata (pur sanzionata) dove dovevano essere ripristinate le strisce, non si è presentato in tempo, costringendo chi doveva verniciare, a bypassare l’ostacolo, verniciando solo una piccola porzione di strisce, come si vede dalle foto. Una situazione alquanto ridicola. Le foto sono della pagina Facebook di Parcheggio Selvaggio e Incidenti Stradali a Milano




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


6 thoughts on “Milano | Ponte Seveso – Le strisce al “salto” in via Marinella

  1. Claudio K.

    Chiunque, di qualunque colore politico, avrà le palle di affrontare una volta per tutte il problema del parcheggio selvaggio avrà il mio voto a vita. Almeno a livello di amministrative.

  2. Wf

    L’arroganza degli automobilisti di Milano.

    Questo sarà uno di quelli che poi ” i ciclisti vanno sui marciapiedi “…

    1. Anonimo

      Ma hai almeno letto l’articolo prima di commentare??

      “Qui gli operai hanno dovuto concludere i lavori di verniciatura mentre chi doveva rimuovere l’auto parcheggiata (pur sanzionata) dove dovevano essere ripristinate le strisce, non si è presentato in tempo, costringendo chi doveva verniciare, a bypassare l’ostacolo,”

      1. Anonimo

        Ma l’articolo lo hai letto bene tu… ?
        E’ assurdo, totalmente e ribadisco totalmente assurdo che questa città non sia in grado di far intervenire un carro attrezzi per una situazione così grave. Capirai, l’automobilista Dovrà pagare una banalissima ed irrisoria multa da 37 euro mentre quel quartiere avrà le strisce pedonali ( di vitale importanza ) monche perché gli operai non si ripresenteranno almeno per i prossimi 3 anni. Tutto questo è un vero schifo. Comune, a tutto c’è un limite, adesso comincia un po’ a farti valere o alle prossime elezioni prendi il 10% se tutto va per il meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.