"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Porta Vittoria – Cantiere piazza Cinque Giornate: aggiornamento 5 luglio 2018

Ringraziamo nuovamente il nostro lettore Valter Repossi che ci ha inviato l’aggiornamento al suo reportage dal cantiere di Porta Vittoria, tra piazza Cinque Giornate e Corso di Porta Vittoria per la sostituzione dei binari dei tram. Anche questa volta abbiamo diviso il reportage in due parti, la prima riguarda gli aggiornati in piazza Cinque Giornate, dove i binari  nuovi sono già stati posati nella prima parte, verso viale Premuda e dove si è cominciato a stendere il nuovo asfalto colorato in rosso.

Il catrame rosso sostituirà completamente la vecchia pavimentazione a masselli di pietra del pavé.

La soluzione del catrame tinteggiato di rosso è un compromesso che attenua la sensazione di “distesa di catrame” che apparirebbe ora vista la rimozione dei masselli in pietra. Onestamente crediamo che a Milano ci debbano comunque essere e rimanere vie e piazze pavimentate in pietra, come da tradizione. Per giudicare l’effetto finale, attenderemo la conclusione dei lavori.

Qui i due precedenti articoli. Piazza Cinque GiornateCorso di Porta Vittoria




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


4 thoughts on “Milano | Porta Vittoria – Cantiere piazza Cinque Giornate: aggiornamento 5 luglio 2018

  1. enrico

    E’ un vero peccato che non si approfitti di lavori (e investimenti) così importanti per sistemare in maniera più complessiva la piazza, sia nell’assetto che nell’arredo urbano (non voglio esagerare parlando di razionalizzazione delle reti nel sottosuolo). Per dire, mi sono sempre chiesto perché attorno all’isola che circonda l’obelisco delle V Giornate ci debba essere un marciapiede in asfalto invece che continuare con il profilo com’è nell’area all’interno delle quattro aiuole e perché non si possano fare con materiali un po’ più nobili anche le pavimentazione delle due isole su cui sorgono gli ex caselli daziari. A proposito, mi sono che sempre chiesto a cosa serva quale controviale alle spalle del casello aviario nord, visto che lì non c’è né tram né parcheggio dei taxi come alle spalle di quello sud; non si può pedonalizzare? E razionalizzare la selva di pali, eliminato peraltro quell’assurdo semaforo al centro sul lato di XXII Marzo? Rifare un minimo l’illuminazione sia dell’obelisco che dei due caselli daziari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.