"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Cultura – Tra le grandi mostre del 2016 anche la Ca Brutta!

Ieri mattina a Palazzo Reale, alla presenza del Sindaco, l’Assessore alla Cultura Filippo Del Corno ha presentato il palinsesto mostre 2016 del Comune di Milano. Il compito di replicare i numeri del 2015 era arduo, visti i nomi che abbiamo visto passare, ma il programma pare senza dubbio ricco e interessante: si va da Umberto Boccioni- Genio e Memoria che nella sede di Palazzo Reale ripercorre l’opera dell’artista attraverso 250 opere a Joan Miró la forza della materia al Mudec da marzo a un’interessante iniziativa dedicata ai Vulcani (Palazzo Dugnani da marzo a giugno).

Certamente la mostra alla quale Urbanfile tiene di più è quella dedicata alla Ca’ Brutta e che verrà inaugurata ad aprile presso alcune sale del Castello Sforzesco. In occasione del termine del restauro conservativo, la Ca’ Brütta di Giovanni Muzio verrà raccontata attraverso l’esposizione di disegni originali e documenti storici ma anche attraverso l’interpretazione dei più grandi nomi della fotografia contemporanea. La storia di questo incredibile edificio è davvero bellissima e merita di essere conosciuta dai tanti milanesi che ci auguriamo verranno a scoprirla insieme a noi. La mostra è a cura di Giovanni Tomaso Muzio e Giovanna Calvenzi ed è prodotta da Archivio Muzio in collaborazione con Urbanfile – Dodecaedro Urbano.

 

2015-12-06_Ca_Brutta_1

 

Costellazioni-Miro

Costellazioni Mirò

Umberto Boccioni - Elasticity

Umberto Boccioni – Elasticity

2015-12-06_Ca_Brutta_2

2015-12-06_Ca_Brutta_3

2015-12-28_Ca_Brutta_1

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Claudio Nelli, milanese, nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione. Ma il percorso non poteva finire qui e nel 2015 fonda Dodecaedro Urbano, un contenitore per nuovi progetti e nuove sfide che coinvolgeranno sempre di più lo sfaccettato mondo delle città


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.