"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centrale – I lampioni abbandonati in Piazza IV Novembre e Duca d’Aosta

La sistemazione di piazza IV Novembre è stata fatta nel 2014 e da allora, senza alcun senso, i vecchi lampioni sono stati lasciati al loro posto, inutilizzati. Pali che si sommano a quelli ricollocati di recente, pali che sono anche in terribile degrado, arrugginiti, scrostati, imbrattati da escrementi di volatili e senza più illuminazione.  Perché non restaurarli, riattivarli e eliminare i pali superflui per riportare ordine anche nella piazza? Perché a Milano l’arredo urbano è sempre così approssimativo? Perché i lampioni sono sempre così sottostimati e brutti?

E’ incredibile come tutta l’area della Stazione Centrale sia ricca di belle architetture, bei palazzi, ma anche oggetti d’arredo come lampioni o fontane, magari anche ristrutturati come la Stazione stessa (tra le più belle stazioni ferroviarie al mondo in stile déco-babilonese) ma tutti questi gioielli è come se fossero lasciati un po’ al caso, senza una vera cura.

Stessa cosa la troviamo anche in Piazza Duca d’Aosta dove, davanti alla lunga facciata si trovano a destra e a sinistra, i percorsi automobilistici ad anello, creati per accedere il più vicino possibile all’entrata della stazione con l’auto e sistemati con pietra e rizzata. Purtroppo entrambi i due anelli sono stati convertiti in parcheggi: uno per i mezzi delle compagnie di noleggio auto e l’altro per il parcheggio a pagamento. Peccato che da anni uno dei due spazi, quello per le vetture a noleggio (lato sinistro), presenti pezzi dei vecchi lampioni d’epoca appoggiati sul marciapiede, pronti per un eventuale montaggio che non è mai avvenuto, in attesa da anni, sin da quando venne riqualificato nel 2014.

Referenze Fotografiche: Roberto Arsuffi

Milano, Centrale, Stazione Centrale, piazza IV Novembre, Lampioni, Arredo Urbano, Degrado, Parcheggio, Piazza Duca d’Aosta,


Urbanfile utilizza mappe basate su dati ©️ OpenStreetMap contributors

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


10 thoughts on “Milano | Centrale – I lampioni abbandonati in Piazza IV Novembre e Duca d’Aosta

  1. Anonimo

    Per favore qualcuno faccia qualcosa contro il degrado di piazza duca d’Aosta dove ormai bivacca gente di ogni tipo ubriacandosi, molestando chi passa, riempiendo di rifiuti le zone verdi e usandole anche come gabinetto a cielo aperto.

    Polizia, Comune, sveglia!!!!

    1. Anonimo

      Credo che a Milano e forse in Italia, le forze dell’ordine coincidano con il problema del degrado, non ricordo di aver visto nel resto d’europa auto delle forze dell’ordine, sia di servizio che personali, parcheggiate costantemente in divieto di sosta o su piazza e marciapiede.
      Noto sempre una certa connivenza di io non do fastidio a te e tu non dai fastidio a me, ed entrambe possiamo continuare a fregarcene delle regole.

  2. Anonimo

    Ma quel grande signore di sala con la sua Smart ogni tanto tanto ci passa dalla stazione centrale? Secondo me lui o prende l’aereo o ha l’autista.
    Non gliene frega un c…o del degrado in zone dove non vive. L’importante è che sotto casa sua sia tutto in ordine!
    Prendilo una volta un mezzo pubblico o prendi la bici visto che fai tanto il grande con il culo degli altri. Stessa cosa granelli e Maran.
    Chi li vota è complice del degrado, pensano di recuperare il degrado facendo parchetti per i bimbi che poi vengono riempiti di tossici e barboni di giorno e di notte…si sì certo ci porto subito mia figlia. Il degrado si combatte con i daspo o vivi dignitosamente con i servizi che ti offriamo, ammesso che il comune sia mai andato a proporgli qualcosa, non accetti allora ti levi dai coglioni.
    Appena ti vedo bere o drogarti ti mando subito fuori dai coglioni.
    Forze dell’ordine devono essere attive insieme ai militari per scacciare la feccia.
    Prendete spunto da Lisbona in ogni piazza del centro polizia che controlla attentamente tutto quello che viene fatto.
    Oppure Budapest che anzichè avere i fornelli in metro ha degli energumeni che controllano a vista il biglietto.
    Oppure basta andare a citylife e porta nuova ci metti la vigilanza e la gente di merda non ci viene infatti sono tutti in darsena, stazione centrale ecc..
    Insomma il degrado non si combatte con i fiori i dehor o i monumenti ai partigiani.
    Non faccio commenti su piazza mercanti ennesimo fallimento di questa giunta.

    1. Andrea

      Non so voi ma a me sembrano più “feccia” le persone che commentano in questo modo rispetto a chi si beve una birra in santa pace seduto in una piazza pubblica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.