"Anche le città hanno una voce" – Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Isola – Ma se quelle pareti cieche fossero dipinte?

Come abbiamo visto, sono in corso da qualche mese i lavori per la realizzazione del parco Biblioteca degli Alberi a Porta Nuova e al centro, sul lato di via de Castillia all’Isola, ci sono un paio di case di fine Ottocento che si sono ritrovate avvolte dal nuovo parco.

Questi palazzi, via Gaetano de Castillia 20, 22 e 24, un tempo semplici case popolari coi classici ballatoi per consentire l’accesso agli appartamenti, ora sono diventate residenze molto ambite e preziose. Essendo rimaste “decontestualizzate” a causa della demolizione delle abitazioni confinati, si sono ritrovate con due lati ciechi che oggi si affacciano sul parco.

Ci siamo chiesti e abbiamo provato, con un fotomontaggio, a vedere che effetto farebbe se queste grandi superfici piatte e senza (o quasi) finestre, venissero abbellite con dei bei murales. In questo caso abbiamo adoperato delle immagini di Millo e Van Gogh, giusto per fare un esempio.

Condividi su:Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile.org una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione. Da grande farò il sindaco. Lavoro come Digital Artist presso CowBoys


5 thoughts on “Milano | Isola – Ma se quelle pareti cieche fossero dipinte?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.