"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Recupero edilizio dell’Istituto Marino di Mortelle.

Recupero edilizio. Aggiudicata la gara per il restauro dell’Istituto Marino di Mortelle

La ditta aggiudicatrice, il consorzio Artek di Roma, ha offerto il ribasso del 26,44 % su un importo a base d’asta di 3 milioni e 811mila euro. L’obiettivo è quello di creare un centro polifunzionale.

E’ in pubblicazione all’Albo Pretorio la determina dirigenziale del 17 ottobre con la quale è stata aggiudicata definitivamente al Consorzio Artek di Roma, la gara esperita l’11 luglio relativa ai lavori per il recupero edilizio e architettonico e di rifunzionalizzazione dell’Istituto Marino di Mortelle. La ditta aggiudicatrice ha offerto il ribasso del 26,44 % su un importo a base d’asta di 3 milioni e 811mila euro. Il recupero edilizio architettonico e la rifunzionalizzazione dell’Istituto di Mortelle rientrano nel Piano Integrato di Sviluppo Urbano (PISU) “Messina 2020: reti per la solidarietà, ecologia ed innovazione” e nel “Piano Integrato di Sviluppo Territoriale” (PIST) “Peloritani, Terre dei Miti e delle Bellezze”, presentati entrambi a valere sui fondi PO FESR 2007-2013.

L’Istituto Marino di Mortelle fu fondato negli anni ’20 per iniziativa della famiglia Bosurgi, ed adibito a ricovero per minori ed a colonia marina, e fu gestito da un’Opera Pia intestata ad Adriana Bosurgi Caneva. Nel marzo del 1994 l’Opera Pia si è estinta ed il relativo patrimonio è stato devoluto al Comune di Messina, perché lo destinasse a fini assistenziali. L’Istituto edificato intorno al 1928, è ubicato su un’area di circa 20 mila metri quadri, in zona destinata ad attrezzature collettive, secondo le prescrizioni degli strumenti urbanistici vigenti. È costituita da un complesso edilizio formato da più corpi disposti a padiglioni isolati, con una superficie coperta di circa 4 mila e 500 metri quadri ed un volume complessivo di quasi 22 mila e 500 metri cubi.

Il Comune di Messina programmò negli anni scorsi un intervento globale di ristrutturazione con destinazione dei locali a servizi socio-assistenziali, con la creazione di un Centro Polifunzionale.

http://www.tempostretto.it/news/recu…-mortelle.html

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.