"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Napoli – Agonia di una riqualificazione.

Un giro di visita al nuovo parcheggio nella zona collinare della città. Ci troviamo in una delle tante strade belle e panoramiche di Napoli, sulla collina che dal quartiere di Chiaia si arrampica veso il Vomero.
I pacheggi servono sempre e non risultano mai essere troppi, soprattutto se questi, come molti altri di recente nascita giusto nel quartiere collinare,  portano a una riqualificazione di luoghi spesso abbandonati e dimenticati al degrado.

Questo parcheggio sito tra via Tasso e via Falcone,  dove le due strade formano uno slargo intitolato a Madre Teresa di Calcutta, è  nato anche con lo scopo di riqualificare la valle sottostante il belvedere.
Dal nome “Park in club”, si sviluppa su 4 piani interrati serviti da una rampa circolare per le auto, un ascensore e due scale di servizio.
Sorvegliato 24 ore al giorno con tanto di personale, questo parcheggio offre 124 box  che partono dai 22 ai 66 metri quadri.
Inaugurato lo scorso mese di marzo, nella parte esterna presenta già qualche segno di decadenza e trascuratezza. Lavori fatti male e disinteresesse alla parte pubblica del progetto.
Dalle foto si vede lo stato di non cura generale del nuovo parco sprovvisto ancora di arredo urbano come mostrano le foto. La città ha bisogno di ritornare a essere bella anche attraverso il piccolo dettaglio. La sciatteria e non curanza risulta fastidiosa ai cittadini che cominciano a pretendere più attenzione per la città. Chi di competenza intervenga.

Sistemazione del marciapiede vicino al parcheggio e belvedere, con un busto che ricorda Madre Teresa di Calcutta.

 

particolari della nuova cancellata a protezione del belvedere.

 

Aggiungi didascalia

 

nel dettaglio la posa dei sampietrini lato via Tasso verso il corso Vittorio Emanule.

 

Nel dettaglio i nuovi alberi e dissuasori di via Tasso lato Corso Europa. I cubetti di porfido spesso risultano essere troppo sporchi dai resudui cementizi per la posa. Lavori non fatti con la dovuta accortezza anche in questo caso.
vista dei lavori sulla strada. I nuovi alberi hanno sostituito 8 magnolie già esistenti prima dei lavori. Notare la totale assenza di cestini per i rifiuti.
Il nuovo belvedere realizzato a seguito del parcheggio. Dalla foto si vede come già risultino pezzi del rivestimento delle scale staccati assieme al verde trascurato. Oltre la totale assenza di panchine e cestini per rifiuti.
anche nella zona dove entrano le auto nel parcheggio si notano rivestimenti staccati e il non troppo stato di buona cura del verde.

 

i nuovi lavori visti dalla rotonda dove si incontrano le due strade. Il cartello pubblicitario giusto in quel punto era propio necessario? Rovina la vista che si gode sulla città e su Capri.

 

La rotonda dove alle spalle si vede via Aniello Falcone che porta al Vomero dove troviamo asfalto al posto dei cubetti saltati.
Le due strada panoramica risultano belle anche per il tipo di edilizia interessante spesso intaccata da spazzatura ediliza anni 50 e dai sempre presenti cartelloni pubblicitari…brutti.

 

villino su via Falcone
panorama che  si gode da queste strade e dal nuovo belvedere.

 

Un posto così bello della città merita lavori di qualità e una meno sciatteria nella manutenzione dei luoghi, soprattutto se appena riqualificati. Chi di dovere e competenza intervenga.

 




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.