"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Roma | La nuova piazza di largo Labia

Largo Labia è conosciuto principalmente per essere un grande snodo tra Fidene e la Serpentara in cui si trova il capolinea del filobus per Termini, di alcune linee bus e per il piccolo parcheggio di interscambio sul vicino sterrato.  
 
Da qualche tempo, però, sono partiti i lavori per trasformare la parte del parco adiacente al capolinea in una piccola piazza a servizio dei due quartieri limitrofi, andando a rendere la zona un po’ più accogliente; infatti l’unico motivo per cui si passa per lo slargo è esclusivamente la salita o la discesa dai mezzi pubblici, dal momento che l’area è priva di qualsiasi altra attrattiva.
 
L’intervento prevede la realizzazione di un’area ludica, di un chiosco e di bagni pubblici, il tutto adornato da una nuova torretta, dalle recinzioni e dalla sistemazione dell’illuminazione pubblica. 

 

 

 

 

 

Condividi questo articolo su:
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin



Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com


0 thoughts on “Roma | La nuova piazza di largo Labia

  1. Anonimo

    da abitante del quartiere dico che è un bel progetto elegante e funzionale, e il chiosco con il bar al centro del giardino mi sembra non solo utile ma necessario… ovviamente il comitato di quartiere l ha definito SPEGULAZZIONE EDILIZZIAAAA… i soliti imbecilli…

  2. Anonimo

    Ma sapete se faranno uno di quei contratti per cui il gestore del bar si deve occupare della manutenzione del parco?

  3. Anonimo

    Da abitante del quartiere temo che il chiosco bar porti rumorosa e come al solito incontrollata movida che favorita dall'illuminazione farà dire addio al sonno dei limotrofi residenti

  4. Anonimo

    all'abitante nimby delle 17:51

    Ma dove ti credi di vivere, a Trastevere? a San Lorenzo? Ebbene te lo dico io… NO! Tu vivi a Fidene, una borgata dimenticata da Dio e dagli uomini, senza un briciolo di qualità urbana e senza la minima qualità della vita, un posto dove dopo le 6 del pomeriggio le strade sono deserte perchè non c'è un cazzo di nulla, un posto dove le persone di altre zone non vanno e non vogliono andare perchè il paesaggio urbano fa schifo e sembra di stare in una favelas di Caracas.

    Adesso ti hanno fatto finalmente un giardinetto decente sotto casa, ben progettato e ben curato, con le panchine, le fontanelle, l'illuminazione pubblica, il punto ristoro, i giochi per bambini, i campi da calcetto, la cancellata anti-vandali… e tu invece di ringraziare e baciare per terra che dici? CHE NON TI STA BENE PERCHE' HAI PAURA DELLA MOVIDA??? DICI CHE L'IILLUMINAZIONE PUBBLICA è UN PROBLEMA??? come se a Fidene potrà mai esserci la "movida", come se fidene fosse Montmartre o la Rambla di Barcellona…

    Sai che ti dico caro mio? che quelli come te meritano di vivere nello schifo che questa città è sempre stata, che meriti di affacciarti su una discarica o su un campo di rom che bruciano copertoni davanti alle tue finestre… altro che Parco delle Sabine con i fiori e l'erba tagliata… tu meriti il degrado, l'incuria, l'abbandono… meriti di vivere in un quartiere senza illuminazione pubblica dove le donne sole non posso uscire di casa dopo il tramonto e i bambini non hanno posti in cui giocare perchè non ci sono parchi, panchine e fontanelle…

    Adesso per favore smettila di scrivere le tue minchiate su questo blog e tornatene nella fogna in cui hai sempre vissuto. Tornatene nel tuo mondo fatto di degrado, prostituzione e strade buie… io che abito a Fidene da 30 anni, che amo il mio quartiere e che voglio vederlo sempre più bello e sempre più vivo me ne vado al nuovo parco di largo Labia, con i miei bambini e il mio cane, così loro possono giocare in pace e tranquillità mentre io mi me ne sto seduto al baretto in mezzo al parco e mi bevo un'aranciata alla faccia tua.

  5. Pietro Roma

    Assurdo, adesso c'è anche gente che si lamenta dei parchi frequentati e delle strade illuminate! Con abitanti del genere questa città è veramente senza speranza…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.