"Anche le città hanno una voce" | Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Zona Bonola – Bonifica e ricostruzione della scuola di via Virgilio Brocchi 5

La Giunta comunale ha approvato la demolizione, bonifica e ricostruzione della scuola di via Virgilio Brocchi 5 per un importo complessivo di 17.800.000 euro, di cui 12.800.000 stanziati dal Comune e 5 milioni finanziati dal Governo. L’istituto sarà ricostruito con il legno. 
“Prosegue l’impegno dell’Amministrazione comunale per il rinnovamento dell’edilizia scolastica grazie anche al contributo del Governo che ha stanziato per Milano 42,5 milioni. Ricordo che su 27 scuole da chiudere abbiamo 13 edifici abbattuti e 7 riscostruiti, è il più grande intervento per le scuole mai realizzato in città che portiamo avanti anche sotto il profilo della qualità e della sperimentazione: via Brocchi, infatti, assieme a via Strozzi e via Viscontini saranno realizzati con il legno.”, lo dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza. 
Nella scuola primaria di via Brocchi fu rilevato l’amianto nel 2013: in accordo con la Asl il Comune realizzò interventi di messi in sicurezza che hanno consentito il proseguimento delle attività didattiche. L’istituto, che fa parte dei 27 cittadini arrivati a fine vita, sarà demolito dopo la bonifica e poi ricostruito con criteri di bioedilizia che garantiscono, in modo particolare, risparmio energetico e maggiore funzionalità nelle attività didattiche. 
E’ prevista la realizzazione di una struttura provvisoria, in una zona attigua a via Brocchi, per lo svolgimento delle attività didattiche in attesa della costruzione della nuova scuola.

 

Bonola - scuola di via Virgilio Brocchi 0 Bonola - scuola di via Virgilio Brocchi B Bonola - scuola di via Virgilio Brocchi A




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Con l’affermarsi dei Social Network, che richiedono sempre una maggiore velocità di aggiornamento, Urbanfile è stato affiancato da un blog che giornalmente segue la vita di Milano e di altre città italiane raccontandone pregi, difetti e aggiungendo di tanto in tanto alcuni spunti di proposta e riflessione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.