"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Bruzzano – Il secondo castello dei Visconti

Nel quartiere di Bruzzano, un tempo borgo antico e paesino indipendente alle porte di Milano, oltre ad un’antica chiesa rimaneggiata e ingrandita all’inizio del 1900, si trova una costruzione alquanto strana che pare proprio un castello medievale completo di torri e merlature.

Da molti considerato il “Secondo Castello di Milano” conosciuto più come il Castello Visconteo di Bruzzano, è un palazzo residenziale di tre piani, munito di due torri merlate agli angoli e al centro, verso Via Fermignano, si trova un grande torrione in mattoni alto sei piani con un grande cornicione bianco.

Alcune pubblicazioni del Touring e antiche planimetrie milanesi riportano l’esistenza di questo manufatto accanto alla Cassina Anna – anch’essa tuttora esistente – nel primo Novecento e forse ad essa connessa per la gestione dei terreni agricoli di proprietà Viscontea. Sempre su alcune mappe antiche era riportata anche la presenza di un parco, che stava ad indicare una dimora signorile con parco privato. A quanto pare la nobile famiglia milanese aveva in Bruzzano una delle sue residenze estive e di ristoro, per sfuggire alla caotica città e riposare in campagna.

Il castello si trovava nella parte denominata Bruzzano Inferiore (circa a mezzo chilometro dal nucleo di Bruzzano), forse il borgo sorto proprio ai piedi del castello; come spesso avveniva, all’inizio i castelli venivano eretti ad una certa distanza dal nucleo del paese (quasi come a non volersi mischiare con la plebe), in seguito col passare del tempo queste dimore venivano circondate da casupole per gli artigiani o i contadini che lavoravano per i signori. Il Castello si trova inoltre in una posizione strategica, vista la prossimità dell’ex strada romana che portava a Novo Comvn (Como), l’attuale Comasina.

Comunque sia, dell’antico “castello” dei Visconti oggi rimane ben poco. Infatti quel che vediamo è frutto di svariati interventi che hanno rimaneggiato così tanto il castello che di originario c’è rimasto ben poco. Forse alcuni muri interni portanti, quelli esterni e qualche stemma in cotto collocato nelle facciate.

Il ripristino in stile di fine Ottocento ha riportato il castello ad un aspetto in stile “visconteo”, anche se di pura fantasia, come le merlature in cotto o alcuni ambienti decorati al suo interno. A quanto pare, da analisi condotte in tempi recenti, sono state ritrovate tracce di murature del ‘400 o ‘500 (murature di ampia dimensione, alcuni affreschi, tecniche costruttive a mattone pieno…) che confermano l’antichità del manufatto, anche se oggi pare un brutto pasticcio architettonico di dubbio gusto, i balconi realizzati forse negli anni Cinquanta hanno ridotto l’aspetto “antico” che poteva avere. Alcuni abitanti del Castello raccontano che la facciata, una volta decorata con un raro rivestimento in sabbia di fiume, che permetteva di riflettere i raggi del sole, fu poi sostituita con l’attuale rivestimento in cemento. Nei piccoli giardini retrostanti vi sono ancora resti di pietre e inferriate la cui fattura è riconducibile, anche in questo caso, al Quattro-Cinquecento o al massimo al Seicento.

Milano_Mappa_Bruzzano_Affori_1878

Ricordiamo che la zona era ricca di ville patrizie, e una di queste è diventata poi Villa Litta ad Affori, anch’essa circondata da un grande parco.

Qui sotto una ricostruzione evocativa del borgo di Bruzzano e il suo castello, anche con la cascina Anna (anche se questa versione è del 1910-1920)

Bruzzano_Aerea_A

Qui sotto il nucleo di Bruzzano col castello al centro.

Bruzzano_Aerea_B

Ed ecco alcune immagini scattate da noi al “castello” Visconteo di Bruzzano.

 

 

La vista del torrione centrale da Viale Mario Rapisardi.

2016-07-23_Bruzzano_Castello_11 2016-07-23_Bruzzano_Castello_12

 

Questo è un altro bellissimo edificio che si trovava in Via Achille Fontanelli e che sembra anch’esso un castello, di sicuro rimaneggiato sul finire del 1800 e demolito nel dopoguerra.

 

Bruzzano_Palazzo_Castello_1960




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


3 thoughts on “Milano | Bruzzano – Il secondo castello dei Visconti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.