"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Vittoria Est – Giardino Oreste del Buono: un po’ di manutenzione non guasterebbe

In viale Campania si trova WOW Spazio Fumetto, il piccolo centro culturale e espositivo dedicato all’arte dei fumetti. Il piccolo museo ha sede in viale Campania 12, in un palazzo di proprietà del comune di Milano, che faceva parte della ex fabbrica di prodotti dolciari Motta, area oggi trasformata in zona residenziale con giardino pubblico inizialmente chiamato parco Motta e che, dal 2015, è stato rinominato come Giardino Oreste del Buono.

Attraverso un arco, che fu un tempo ingresso alla fabbrica, si accede nel bel giardino, molto frequentato in zona. Il parco ha una superficie di 12 500 m² ed è caratterizzato da una scultura a forma di drago ‘simpatico’ che, serpeggiando sotto la superficie di un prato (solo facendoci attenzione ce ne si accorge), supera via Terenzio per concludersi fuoriuscendo con una coda nell’appendice del parchetto oltre la via.

Se vogliamo fare i pignoli, però, come si vede dalle foto, il tratto iniziale del prato che dovrebbe congiungersi con la testa del “mostro” è solcato da un “sentiero” scavato col passaggio continuo delle persone (bambini e adulti) che pian piano si sta allargando, rovinando il disegno del dosso che fa parte del “corpo” del drago.

Qualche macchia di “vuoto” erboso caratterizza il resto del giardino.

Volevamo anche sottolineare un’altra cosa: lo spazio dove si trova lo Skate-Park, la vasca per cimentarsi con gli skateboard, è sovrastata da una grande parete cieca. Ci siamo chiesti perché il Comune non chiede, magari con un concorso, a dei bravi graffiti-writers di colorare la parete? Ora è imbrattata senza un senso fino ad ‘altezza mano’. Potrebbe diventare una bella parete artistica, realizzata magari anche dai ragazzi che frequentano lo Skate-Park.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.