"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Roma | Trasporti: bike sharing is back

Dopo la “morte” del servizio capitolino oramai anni fa e l’abbandono più totale di quello a flusso libero, sbarcano a Roma, prima città in Italia, le biciclette rosse di Jump, il bike sharing di Uber.
È stato infatti ieri presentato, alla presenza della Sindaca di Roma Virginia Raggi Il Nuovo servizio di bike sharing che sarà attivo dal 21 ottobre: si parte con 700 bici elettriche a pedalata assistita, che nel giro di qualche settimana dovrebbero arrivare a 2.800.

Già presente negli Stati Uniti e in otto città europeeJump mette a disposizione biciclette con Gps e tecnologia lock to integrata (vale a dire i lucchetti che permettono parcheggiare le due ruote ovunque – a patto che non siano d’intralcio – senza doverle riportare a rastrelliere definite). La pedalata assistita permette poi di aumentare la velocità con una spinta fino a 25 chilometri all’ora. Un aiutino importante, in una città piena di sali e scendi come Roma.

Il noleggio delle bici si fa tramite la app di Uber (disponibile su App Store e Google Play): ogni minuto costa 0,20 euro, mentre lo sblocco si paga 50 centesimi. È anche possibile mettere la bici in pausa per un’ora (durante la quale si continua a pagare) per non farla prendere da qualcun altro.

Il servizio copre una superficie pari di 57 chilometri quadrati: oltre al centro storico di Roma, sono comprese zone come Eur, quartiere Coppedè, Monteverde Nuovo e Fleming. Parcheggiare le bici fuori dall’area costa 25 euro: la app segnala se si è fuori dai confini del bike sharing di Uber e avvisa del costo aggiuntivo.

Jump arriva a Roma dopo il fallimento di altri servizi di bike sharing a flusso libero (come OBike e Gobee), dovuto ai continui vandalismi.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

34 anni impiegato e sognatore del rilancio della città eterna...appassionato di architettura, fotografia e trasporti.


3 thoughts on “Roma | Trasporti: bike sharing is back

  1. EnriX

    Non è un vero e proprio servizio di bike sharing, come c’è in tutte le maggiori città europee, paragonabile a quello di O-bike (purtroppo non più disponibile a Roma), è un servizio turistico di noleggio bici, con costi esorbitanti (12,50 all’ora).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.