"Anche le città hanno una voce" — Segnalazioni, bellezze, architettura, storia e altre curiosità urbane.

Milano | Centrale – L’aiuola transennata, per quanto ancora?

In centrale si trova l’aiuola a esedra posta all’imbocco tra piazza Duca d’Aosta e via Vittor Pisani in Centrale.

Nel 2018 il Comune l’aveva fatta sistemare per benino, incrementando le alberature con piccoli arbusti e nuovi fiori. Per scongiurare il “bivacco” dei senzatetto che approfittavano della presenza del manufatto di aerazione della M3, che crea una piccola bolla d’aria calda (la quale non è neanche così salutare se vogliamo vedere) per sostare, specie nei mesi invernali, sino a raccogliere a volte più di 15 persone, i giardinieri avevano collocato nel terreno dei nastri metallici di modo da rendere difficoltosa la seduta. Peccato che non siano serviti ad un granché, e nel corso del tempo l’aiuola era tornata come prima, un bivacco.

Da ormai molti mesi, il Comune ha provveduto a collocare una serie di “cancellate” provvisorie per vietare l’accesso all’aiuola.

Ci chiediamo se il Comune stia pensando ad una soluzione o se, tra qualche anno avremo ancora questo sistema di barricata temporanea, non certo bello da vedere. Forse, cintando con una cancellata le aiuole, renderebbe un po’ difficoltoso l’accesso (basterebbero anche 50 cm) di modo che scoraggerebbe il facile bivacco nelle aiuole.




Per l'utilizzo delle immagini scrivere a info@dodecaedrourbano.com

Milanese doc. Appassionato di architettura, urbanistica e arte. Nel 2008, insieme ad altri appassionati di architettura e temi urbani, fonda Urbanfile una sorta di archivio architettonico basato sul contributo del web e che in pochissimo tempo ha saputo ritagliarsi un certo interesse tra i media e le istituzioni. Curatore dal 2013 del blog in questione.


10 thoughts on “Milano | Centrale – L’aiuola transennata, per quanto ancora?

        1. Anonimo

          E’ proprio questa la prova che non è copiato, e non glissare sull’amuchina che non ti fanno più sbarcare nemmeno in Africa 😉

          1. Anonimo

            Siamo due anonimi diversi…io non sono Catilina. L’amuchina però è molto utile ultimamente.

  1. Adriano

    Ricordo ancora l’amico Maran quando faceva le sue scenette per dire come sono bravo ho messo degli alberi!!! Poi mette le transenne da lavori in corso!allucinante!
    perchè questa amministrazione non è in grado di gestire le persone che hanno difficoltà con dei metodi consoni.
    Cioè o vanno in centri di accoglienza o si levano dai coglioni!
    Ma se fai così sei razzista.
    però le transenne vanno bene?
    L’ipocrisia di questa gente è davvero vergognosa.
    E poi mi chiedo city lite e porta nuova garibaldi hanno dei vigilantes per tutta l’area. Ma davvero con tutti i soldi che ha il comune di milano non è in grado di pagare dei vigilantes in tutte le zone con problemi che vanno a mandare via chi rompe i coglioni? Basta un po’ di buona volontà e si può fare.
    E poi gli ipocriti di zona 1 perché non aiutano i poveretti in stazione centrale dandogli uno degli N appartamenti sfitti o con tariffe vergognose da più di 2000 euro al mese.. cazzo di ricchi ipocriti del cazzzo che ci rompono con il diktat aiutiamo gli immigrati, mettendo la bandiera dell’europa alla finestra e poi si chiudono nella loro zona 1 e non aiutano nessuno.

    1. Anonimo

      Eh già infatti com’è noto espellere i clandestini è una competenza dei Comuni, mica del governo nazionale.

      1. _

        E’ però vero che in attesa che il “governo nazionale” risolva con la bacchetta magica il problema migranti, evitare che qualcuno vada ad abitare su un pozzo di areazione in una piazza molto affollata è competenza comunale.

        Così come i servizi sociali, se abbiamo una rete di protezione e di ricoveri per senzatetto così avanzata (e costosa) perchè tantissima gente si rifiuta di andarci? Non sto parlando del clandestino che cerca di scappare in altri paesi d’Europa (quello è solo la punta dell’iceberg) ma delle tantissime persone che rifiutano categoricamente di essere ospitate nei ricoveri comunali.
        E’ rarissimo che i giornali si occupino di questo tema purtroppo e se ne sa veramente poco.

      2. Anonimo

        Dal presente governo nazionale l’unica cosa che ci si può aspettare è solo un peggioramento della situazione, del resto basta guardare i dati.

      3. Adriano

        Infatti i tuoi amici del pd se ne stanno occupando….comunque come dice l’anonimo li è da capire come mai i senzatetto non vogliono andare negli alloggi comunali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.